A Pisa finalmente si potrà parlare solo di calcio

Pubblicato il autore: Salvatore Ciotta Segui

Pisa Spal 2-1 Il Pisa batte la Spal e si avvicina alla vetta campionato riaperto
Pensiamo che neanche Agatha Christie avrebbe potuto scrivere un copione migliore di questo, una spy story che ci ha tenuto attaccati a giornali e Tv praticamente dal giorno dopo la fantastica promozione ottenuta contro il Foggia. Colpi di scena a non finire,  una città ed i suoi tifosi giunti all’esasperazione, ed alla disperazione, ma la cosa che fa onore a Pisa tutta, è che tutte le proteste non sono mai sfociate in violenza, una tifoseria unita e direi matura, che forse non trova uguali in Italia.
Proprio quando tutto sembrava perduto, il colpo di scena di questa settimana ha messo le cose al loro posto, ecco la conferma dell’accettazione della trattativa dal comunicato di Corrado:
Magico srl, insieme a Viris spa e Unigasket srl, comunica con soddisfazione di aver appreso che la propria proposta irrevocabile per l’acquisizione della società è stata accettata dalla proprietaria Carrara Holding”. Lo afferma in una nota il gruppo che fa capo a Giuseppe Corrado e che nei prossimi giorni formalizzerà l’acquisto del Pisa.
Ciò – spiega il gruppo imprenditoriale – consentirà alle parti di lavorare insieme nei prossimi giorni alla definizione e stipulazione del contratto definitivo di acquisto. Venerdì, in occasione dell’importante gara casalinga contro il Bari, Giuseppe Corrado sarà presente all’Arena Garibaldi per sostenere la squadra insieme a tutti i tifosi. Forza Magico Pisa“. (ANSA)
Adesso si respira un’aria diversa in città, ieri sera un’improvvisata festa davanti alla Prefettura dove i tifosi si erano riuniti in sit-in, oggi pomeriggio all’allenamento della squadra all’Arena Garibaldi saranno presenti in migliaia per sostenere la squadra in vista del match di domani sera contro il Bari.
Domani sera, il nuovo Presidente Corrado sarà presente in tribuna, la sua prima apparizione da proprietario del Pisa, sarà accolto senza dubbio come il Salvatore della patria, oggi invece incontrerà Gattuso per iniziare a programmare il futuro di questo campionato.
Pisa è città da coccolare, i suoi abitanti sanno essere riconoscenti, ma anche combattenti e tenaci, e per questo la data di ieri è da ricordare come la data della Pisa Liberata.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: