Pisa: la trattativa si complica

Pubblicato il autore: Salvatore Ciotta Segui
Il presidente del Pisa Fabio Petroni

Il presidente del Pisa Fabio Petroni

Dopo una settimana di ansia e segnali di speranza, quando venerdì il Tribunale ha dato il suo benestare all’incontro tra Petroni F. e Corrado, dopo l’incontro di ieri sera durato fino a tarda notte, le speranze di una vendita della società sembrano affievolirsi.
I telefoni staccati non fanno presagire niente di buono, i problemi più spinosi sembrano essere l’approvazione del bilancio al 30 Giugno 2016, e l’anticipo non ritenuto congruo dall’attuale proprietà.
Non traspare niente di più al momento, la speranza è che le due parti abbiano preso una pausa di riflessione, la ripresa delle trattative è cosa di vitale importanza, cosa che al momento non appare semplice.
Le scadenze si avvicinano, il 16 Dicembre incombe e se gli stipendi non saranno pagati i giocatori sono pronti alla messa in mora della società, ma non solo quello è il problema, a Gennaio la squadra va rinforzata, cosa che Corrado in caso di acquisto del Club farebbe ad occhi chiusi, in caso contrario  si paventa una vendita dei migliori giocatori al fine di far cassa e finire la stagione, con lo spettro fallimento che aleggia sempre di più su Pisa.
Speriamo di cuore, che queste ore portino consiglio alle parti e che non accada l’irreparabile.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: