Favilli “Core de Pisa”, sabato in campo con l’Ascoli contro il suo passato

Pubblicato il autore: Salvatore Ciotta Segui


Sabato 25 febbraio, al Del Duca,  è in programma Ascoli-Pisa, sfida di Serie B dal sapore Playoff per i marchigiani, mentre i toscani sono alla ricerca dei tre punti per allontanarsi dalla zona Playout, con la scure penalizzazione che a breve peserà come un macigno sulle spalle di Gattuso e dei suoi giocatori. Il Pisa affronterà la trasferta con la certezza del recupero dopo le squalifiche di Verna, Cani e Masucci, per Crescenzi invece ci sono buone probabilità di rientro dopo  il breve infortunio. L’Ascoli invece, sarà orfano di Cassata, che è stato squalificato dal Giudice Sportivo, ma rispetto all’andata Aglietti avrà due frecce in più al suo arco, Orsolini l’esterno acquistato dalla Juventus durante il calciomercato invernale e l’attaccante Favilli anch’esso bianconero ma di origini pisane.

La storia di Favilli fino a 15 anni è fatta di allenamenti e di Curva Nord da assiduo frequentatore dell’Arena Garibaldi,  come riferito dallo stesso giocatore alla trasmissione “Il Nerazzurro” di ieri sera.
Questo uno scorcio della sua intervista: “Il Pisa è un’ottima squadra, con grande spirito di sacrificio ed un gruppo molto unito – e poi aggiunge – Amo Pisa, fino a due anni fa vivevo li, sono affezionato ai pisani e alla squadra, basti pensare che fino ai 15 anni andavo in Curva Nord a vedere le partite“.
Insomma un Favilli “Core de Pisa.” Sabato per lui un’emozione in più, giocare contro i suoi colori, che hanno caratterizzato la sua vita fino a poco fa. Per l’attaccante bianconero in questa stagione 18 presenze e 6 reti, una crescita costante che passa anche dalla sfida contro i suoi colori del cuore.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Ascoli Calcio, 4 calciatori sull'uscio. Ecco i nomi
Tags: ,