Brescia, i giocatori disertano l’allenamento…per evitare una multa per divieto di sosta

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui

Nel mondo del calcio capita che i giocatori di una squadra, possano disertare un allenamento, per problemi societari, o contestazione dei tifosi, ma quello che è accaduto ieri a Brescia, ha dell’incredibile. Le “rondinelle”, non hanno svolto l’allenamento di rifinitura, in vista della partita, che li vedrà impegnati oggi nel campionato di Serie B. Le autovetture dei calciatori, erano parcheggiate in divieto di sosta, e i tesserati hanno preferito evitare la multa da parte della polizia municipale locale, invece che svolgere la preparazione al match. Un qualcosa di davvero singolare, non bastava il cambio di guida tecnica in settimana, con il bizzarro, ma assolutamente competente, presidente Massimo Cellino, che ha esonerato Roberto Boscaglia, affidando la guida dei lombardi a Pasquale Marino, tecnico di acclarata esperienza in provincia anche in massima serie. L’obbiettivo del Brescia, è di centrare una salvezza tranquilla il prima possibile, per poi cercare perchè no, quell’ottavo posto in classifica, che significherebbe giocare lo spareggio per il primo turno dei play-off per la promozione in Serie A, che manca dal 2010/2011. Era la prima giornata di lavoro per il tecnico siciliano alla guida del Brescia, ma è stato rovinato. Non solo, i vigili urbani, avevano già redatto i verbali di ammenda per i giocatori, che saputo questo, hanno lasciato immediatamente i campi del centro sportivo, per trattare con i vigili, la rimozione la rimozione delle sanzioni, ma non c’è stato verso. La seduta è ripresa, con tanto di “cartellino verde” da parte dei vigili urbani, la conoscenza con l’ex tecnico di Catania, Udinese, Vicenza, Frosinone, con il suo staff tecnico, non è iniziata certo, nel migliore dei modi, oggi pomeriggio c’è la partita casalinga contro un Novara in netta ripresa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: