Ripescaggi Serie B, la delusione di Gravina: “Ormai non ci sono più punti di riferimento”

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
serie b

Foto Getty Images© scelta da SuperNews

La notizia del rinvio della pubblicazione della sentenza da parte del Collegio di Garanzia del Coni in merito ai ripescaggi in Serie B è stata accolta con molta delusione da parte del presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, che si auspicava la felice conclusione della vertenza, soprattutto alla luce della formulazione dei gironi e della presentazione dei calendari 2018-2019 di Serie C, già programmata per domani pomeriggio e che inevitabilmente slitterà alla prossima settimana anche in attesa dell’esito del verdetto dell’organo giudicante sportivo di ultima istanza.
Una situazione sotto certi aspetti inattesa, considerata soprattutto la gravità della situazione, con una Serie B che ha avuto inizio con il nuovo format a 19 squadre grazie anche ad una presunta modifica arbitraria delle disposizioni regolamentari a scapito delle società che attendevano le statuizioni dei tribunali sportivi in merito ai ricorsi presentati nei giorni successivi alla mancata accettazione dell’iscrizione delle rispettive società ai campionati di appartenenza.

Leggi anche:  Reggina-Vicenza, dove vedere il match in streaming e diretta tv

La delusione di Gravina sulla decisione Serie B: “Ormai non ci sono più punti di riferimento”

Intervenuto ai microfoni di tuttomercatoweb.com, il presidente della Lega Pro, Gabriele Gravina, non ha nascosto la sua delusione in merito alla decisione del Collegio di Garanzia del Coni di rinviare la pubblicazione delle sentenze alla prossima settimana, nella fattispecie martedì 11 settembre: “Non mi aspettavo quando accaduto quest’oggi – esordisce il numero uno della terza serie italiana –. Non ho parole, e non mi va neppure di commentare. Prendo atto di quanto accaduto, non si tiene conto degli effetti negativi che questa presa di posizione ha su tutto il resto: non ci sono più punti di riferimento – aggiunge –. Io adesso aspetterò solo che mi vengano comunicate quelle che saranno le partecipanti al prossimo campionato“.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Venezia Cosenza: diretta tv e streaming

La decisione di rinviare la presentazione dei calendari 2018-2019 di Serie C è ovvia per Gravina, così come dovrebbe avvenire per il campionato, con il rischio concreto di ulteriore proroga di un’altra settimana: “L’inizio è previsto per il weekend del 15-16 – afferma il presidente della Lega Pro -, ma domani valuteremo meglio il da farsi. Mi confronterò con i consiglieri“.
Al momento la situazione per quanto riguarda la Serie B e la Serie C è più caotica che mai: bisognerà dunque attendere martedì 11 settembre per conoscere effettivamente il verdetto.

  •   
  •  
  •  
  •