Teramo Pisa: la grinta degli abruzzesi sotto gli occhi di Rino Gattuso

Pubblicato il autore: Susanna Terribile Segui

TERAMO PISA

 

TERAMO PISA il recupero della seconda giornata del campionato di Lega Pro si ferma sull’1-1. Partita durissima per i ragazzi di mister Vivarini che, dopo aver subito goal al 6′, sotto una pioggia battente, agguantano il pareggio al 24′ minuto di gioco con la rete del ventunenne Marco Perrotta.
Tuoni e fulmini allo stadio Gaetano Bonolis, ma non dalla vivacissima curva dei diavoli teramani: un autentico diluvio si abbatte sul recupero del girone B sin dall’inizio del match. Alle 15 l’arbitro Mancini ha fischiato l’inizio della partita, le due squadre si sono presentate con le seguenti formazioni:

TERAMO (5-3-2): Tonti; Scipioni, Caidi, Speranza, Perrotta, Cecchini; Calvano, Amadio, Cenciarelli; Moreo, Petrella. A disp. Narduzzo, Altobello, Brugaletta, D’Orazio, Loreti, Paolucci, Palma, Monni, Le Noci, Da Silva, Di Paolantonio. All. Vivarini.

PISA (4-4-2): Bacci; Dicuonzo, Rozzio, Lisuzzo, Polverini; Varela, Verna, Ricci, Mannini; Starita, Çani. A disp. Brunelli, Crescenzi, Fautario, Peralta, Di Tacchio, Provenzano, Sanseverino, Frugoli. All. Gattuso.

TERAMO-PISA La grinta degli abruzzesi. Dopo l’avvio lento, i biancorossi mostrano un immenso desiderio di vittoria tra le mura di casa, cercando di arginare il solido attacco del Pisa e ci riescono nonostante la rete del centrocampista Luca Verna segnata a pochi minuti dal fischio d’inizio. L’incontro è comunque denso di avvenimenti importanti in entrambe le aree di rigore, Gennaro Gattuso è costretto a reinventare le manovre offensive dei toscani inserendo Frugoli al posto dell’albanese Cani e Peralta in sostituzione di Ignacio Lores.


TERAMO-PISA 
L’assedio teramano alla porta del Pisa. In particolare negli ultimi quindici minuti dell’incontro, tutta la squadra pisana è impegnata ad arginare gli schemi d’attacco del Teramo Calcio sempre nell’ area di rigore avversaria e sempre sull’orlo del vantaggio, clamorosamente sfumato al 90′ a causa di un palo che salva il portiere diciannovenne Alessandro Bacci.

Il recupero infrasettimanale della seconda giornata si chiude sull’ 1-1, nonostante le prestazioni ottimali di Petrella, Amadio, capitan (Ivan) Speranza e gli altri compagni che, insieme al mister Vivarini, non cessano di dimostrare quanto calcio rappresenti la maglia biancorossa.

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •