Lega Pro girone C, Cosenza-Monopoli 2-1. Cronaca e dichiarazioni post partita. (VIDEO)

Pubblicato il autore: Francesco Pellicori Segui

????????????????????????????????????
Lega Pro girone C, Cosenza-Monopoli 2-1. Grandi emozioni al San Vito-Gigi Marulla di Cosenza. La compagine rossoblù riesce a portare a casa altri tre punti importanti in ottica play off, riuscendo a ribaltare un match che non si era messo sui binari giusti. L’orgoglio e la grinta dei ragazzi di Roselli ha fatto la differenza contro un Monopoli messo bene in campo da Massimiliano Tangorra.

Laga Pro girone C, Cosenza-Monopoli 2-1. La cronaca dell’incontro. Parte forte il Monopoli. Il palleggio dei biancoverdi sembra cogliere impreparata la compagine di casa di fatto, al 2′ di gioco, i Gabbiani si portano in vantaggio con Gambino che raccoglie un bel cross dell’esterno Tarantino e, anticipando Blondett, colpisce la sfera con un tocco morbido di esterno destro che impatta sul palo prima di depositarsi alle spalle di un incolpevole Perina. Lo schiaffo subito sveglia il Cosenza che prova subito a riaprire l’incontro con Arrighini. Ma il 9 rossoblù manca l’appuntamento decisivo per due volte nel giro di pochi minuti. La pressione del Cosenza è costante, ma la partita non si sblocca, così Roselli passa al 3-4-3 per stoppare il palleggio avversario dalla nascita concedendo agli ospiti solo il lancio lungo. Il cambio tattico da i suoi frutti e il Cosenza trova il pari. Al 33′ Arrighini, finalmente, fa esplodere di gioia il San Vito-Gigi Marulla siglando una rete da vero rapace d’area buttando la palla dentro il sacco con un colpo di testa stilisticamente perfetto su un cross di Ciancio deviato da Tarantino. Sul risultato di 1-1 si conclude la prima frazione di gioco. La ripresa, complice un terreno di gioco molto pesante, non ci regala lo spettacolo dei primi 45′. Roselli cambia qualche uomo inserendo Raimondi al posto di La Mantia e Cacceta (al rientro dopo un lungo infortunio) al posto di Fiordilino ma la musica non cambia. La partita sembra indirizzarsi sul risultato finale di 1-1 ma al 27′ l’episodio che può cambiare la partita. Un ingenuo Blondett cede alle provocazioni avversarie e colpisce con una gomitata un giocatore ospite a gioco fermo. Il signor Sassoli non ha dubbi ed espelle il difensore cosentino. Con i rossoblù in inferiorità numerica, Tangorra, fa entrare Rosafio al posto di Tarantino per tentare di assestare il colpo del KO. Ma il cuore dei Lupi rossoblù va oltre l’ostacolo e, approfittando di un errore della retroguardia biancoverde, assestano il punto del 2-1 con Criaco che, ben imbeccato da Raimondi, batte Pisseri con un bel diagonale che termina la propria corsa in fondo al sacco. Subito il sorpasso, il tecnico del Monopoli cambia Bei con Guglielmi e Djuric con Difino tentando il forcing finale. La pressione offensiva dei Gabbiani, però, non porta al gol del pareggio e, dopo 4 minuti di recupero, il signor Sassoli di Arezzo decreta la fine delle ostilità.

Lega Pro girone C, Cosenza-Monopoli 2-1. Le parole dei protagonisti. Vittoria importante per il Cosenza che con questo risultato arriva a quota 20 punti in classifica e sogna la zona play-off. Traguardo insperato ad inizio stagione ma conquistato partita dopo partita rendendo il San Vito-Gigi Marulla un fortino inespugnabile. Entusiasmo spento sul nascere dal tecnico cosentino Giorgio Roselli che, in conferenza stampa, afferma: “Play-off? Ora abbiamo venti punti, dobbiamo arrivare subito a 40 per la salvezza aritmetica, oggi faccio il pompiere(clicca qui per il video della conferenza stampa post-partita di Giorgio Roselli). In sala stampa si fa vedere anche Andrea Arrighini. L’attaccante rossoblù, criticato in settimana per la sua scarsa prolificità, ha risposto prima sul campo, con gol e prestazione da 8, e poi nel post-partita: “Dedico la rete alla mia ragazza. Sono contentissimo per il gol ma la cosa più importante era portare a casa la vittoria. Non importa chi segna, importano solo i tre punti” (clicca qui per il video della conferenza stampa post-partita di Andrea Arrighini). Amareggiato, invece, il tecnico della compagine pugliese Massimiliano Tangorra. Il tecnico nativo di Bari afferma: “Per noi era una gara proibitiva, ma per come si era messa torniamo a Monopoli delusi da questo risultato. Il secondo gol calabrese lo abbiamo regalato noi. Sul rosso a Blondett? L’arbitro aveva assegnato il rigore, poi è tornato sui suoi passi…” (clicca qui per il video della conferenza stampa post-partita di Massimiliano Tangorra).

Lega Pro girone C, Cosenza-Monopoli 2-1- Il Tabellino dell’incontro:
COSENZA (4-4-2):Perina; Ciancio, Tedeschi, Blondett, Pinna; Criaco, Arrighini, Fiordilino (15′ st Caccetta), Statella (24′ st Corsi); Arrighini, La Mantia (10′ st Raimondi). A disp.: Saracco, Puterio, Soprano, Guerriera, Ventre, Vutov. All.: Roselli
MONOPOLI (3-5-2):Pisseri; Bei (44′ st Guglielmi), Esposito, Ferrara; Luciani, Djuric (45′ st Difino), Battaglia, Tarantino (31′ st Rosafio), Pinto; Croce, Gambino. A disposizione: Tognoni, Castaldo, Ricucci, Bellante, Maresca. All.: Tangorra
ARBITRO: Sassoli di Arezzo
MARCATORI: 2′ pt Gambino (M), 32′ pt Arrighini (C), 37′ st Criaco (C)
NOTE: Incasso biglietti euro 10.879, paganti 1.118, abbonati 420. Presenze totali allo stadio: 1.639 con una sparuta rappresentanza ospite. In tribuna Donata Bergamini. Espulso al 27′ Blondett (C) per gioco violento; Ammoniti: Luciani (M), Criaco (C); Corner: 2-1 per il Monopoli; Recupero: 1′ pt – 4′ st

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: