Pisa ko sbaglia anche un rigore. Gattuso: “Da allenatore mi vergogno”

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Pisa ko sbaglia anche un rigore. Gattuso: “Da allenatore mi vergogno”

Ancona-Pisa giocata domenica 31 gennaio 2016 è terminata 2-0 grazie alle reti di Cazzola e Pedrelli. Al 23º minuto del primo tempo Cazzola ha firmato un gran bel gol con un tiro al volo da fuori area e al 37º minuto ha fornito l’assist per il raddoppio di Pedrelli. Il Pisa si è rivelato inconsistente, andando pochissime volte all’attacco e sbagliando molti palloni. Varela ha giocato una delle sue peggiori partite della stagione, forse in vista degli ultimi colpi di calciomercato e dei dubbi sul suo probabile rinnovo di contratto. Nella ripresa Gattuso ha provato ad inserire l’ultimo arrivato Tabanelli cambiando modulo tattico, però sono stati i padroni di casa a fare la partita sfiorando anche il terzo gol con Libertazzi che si è trovato tutto solo davanti al portiere. Allo scadere della gara un rigore netto provocato da Konate su Peralta (cartellino rosso diretto) ha dato ai nerazzurri la possibilità di segnare, ma Mannini si è fatto parare anche il tiro dagli 11 metri. Il Pisa viene via dallo stadio del Conero con la coda tra le gambe, una prestazione veramente deludente che ha lasciato l’amaro in bocca al centinaio di tifosi che sono andati fino ad Ancona per sostenere la squadra. Nonostante la seconda sconfitta consecutiva, i neroazzurri rimangono al secondo posto in classifica a 9 punti di distanza dalla capolista Spal. L’allenatore Rino Gattuso al termine della gara non ha avuto mezzi termini vergognandosi della prestazione dei giocatori ribadendo il concetto che bisogna “giocare con il coltello tra i denti e il veleno negli occhi”. Non basta essere dei grandi campioni e da ora in avanti chi non seguirà il suo modo di interpretare il calcio non scenderà in campo.

Ancona-Pisa 2-0 tabellino e pagelle

Ecco il tabellino e i voti di Pisa-Ancona 2-0 redatti dal magazine on-line PisaToday.

Ancona (3-5-1-1): Lori 7.5; Konate 7, Mallus 6.5, Radi 6.5; Cazzola 7.5, Hamlili 7, Paoli 6.5, Di Ceglie 6.5, Pedrelli 7.5 (29′ st Parodi 6); Casiraghi 6.5 (19′ st Libertazzi 6), Cognigni 7 (41′ st Sassano s.v.). A disp.: David, Di Sabatino, Gelonese, Bambozzi, Frediani, Adamo, Di Dio, Bussi, Lombardi. All.: Giovanni Cornacchini (in panchina Renzo Tasso)
Pisa (3-4-1-2): Bindi 6; Crescenzi 5.5, Rozzio 6 (30′ pt Verna), Lisuzzo 5.5; Avogadri 5, Makris 5 (1′ st Tabanelli 6), Ricci 5.5, Mannini 5; Varela 5 (19′ st Peralta 6.5); Montella 5.5, Eusepi 5. All.: Brunelli, Polverini, Fautario, Golubovic, Di Tacchio, Provenzano, Cani, Sanseverino, Starita. All.: Gennaro Gattuso.
Arbitro: Luigi Rossi di Rovigo, assistenti: Paolo Bernabei di Tivoli e Claudio Pellegrini di Roma 2.
Ammoniti: Mallus, Ricci, Montella.
Espulso: Konate al 44′ st’.
Marcatori: 23′ pt Cazzola, 37′ pt Pedrelli.

  •   
  •  
  •  
  •