Tuttocuoio Pisa 1-2: Gattuso supera Lucarelli in piena Zona Cesarini

Pubblicato il autore: Senio Calvetti Segui

Mannini

Foto di Copertina di Gabriele Masotti

Seconda rimonta consecutiva per il Pisa di Gattuso che, dopo aver subito la rete di Shekiladze, riesce a ribaltare il risultato nei minuti finali grazie alle reti di Mannini e Montella

In una bella giornata di sole va in scena il derby fra il Tuttocuoio di Cristiano Lucarelli, reduce da quattro sconfitte consecutive, e il Pisa di Gennaro Gattuso, rinvigorito, dopo la brutta trasferta di Ancona, dalle due vittorie interne contro Arezzo e Santarcangelo. Il Pisa deve fare ancora a meno di Capitan Rozzio, Varela, Tabanelli e Crescenzi, le scelte sono quasi obbligate, soprattutto in difesa e la squadra che scende in campo è praticamente la stessa della scorsa settimana, eccezion fatta per il greco Makris, schierato al posto di Provenzano. Lucarelli recupera in extremis Colombini, schierato in difesa anche se in condizioni non ancora ottimali, ma deve fare a meno di Paparusso, reduce da un lungo infortunio e non ancora pronto a scendere in campo, e di Kristo, fermato da una fastidiosa distorsione alla caviglia.

Il Pisa si schiera con il suo abituale 3-5-2, Lucarelli si mette a specchio e a centrocampo si lotta negli uno contro uno ingaggiando veri e propri duelli rusticani. I neroverdi chiudono le fasce, bloccando le discese di Mannini e Avogadri con qualsiasi mezzo, particolarmente intensa, sotto ogni punto di vista, la marcatura di Peverelli sul Capitano nerazzurro, e quando il Pisa prova a passare per vie centrali, la manovra viene risucchiata nel triangolo Calvano-Caponi-Ricciardi. La prima occasione è per gli uomini di Lucarelli che, al 22′, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, arrivano alla conclusione con Caponi, ma Fautario è sulla traiettoria e devia in angolo. Gli uomini di Gattuso provano a superare l’arcigno centrocampo neroverde con triangolazioni verticali, ma il ritmo del Tuttocuoio è superiore, le diagonali difensive ottime e Feola, più che un portiere, sembra uno spettatore non pagante. I padroni di casa collezionano angoli, ma i pericoli per la porta di Bindi sono comunque pochi e il primo tempo si chiude sullo 0 a 0.

Leggi anche:  Dove vedere Paganese-Bari: streaming gratis e diretta tv Serie C

In avvio di ripresa, all’ennesimo fallo di Peverelli, sanzionato, ma non punito, Mannini perde la testa e rimedia un cartellino giallo per proteste. Al 55′ Shekiladze si invola sulla destra e scodella in mezzo un pallone che Giovinco spedisce alto da ottima posizione; due minuti più tardi Mannini centra il palo su punizione dai 30 metri. Gattuso, inizia a muovere le sue pedine e manda dentro Antonio Montella al posto di un evanescente Eusepi. La partita prende vita e, al 64′, il Tuttocuoio passa in vantaggio grazie ad una punizione di Shekiladze dai 25 metri che si infila rasoterra alla sinistra di Bindi, con il portiere e la barriera nerazzurra non del tutto esenti da responsabilità.

Pochi minuti più tardi Shekiladze si costruisce l’azione del potenziale KO, ma stavolta Bindi è attento e devia in angolo la conclusione dal limite del georgiano. A questo punto, difficile capire se per meriti del Pisa, che avanza il suo baricentro, o demeriti del Tuttocuoio, che si abbassa troppo, la partita cambia volto: Gattuso manda dentro anche Peralta e Golubovic, passa al 4-3-1-2 e chiama i suoi all’assalto della porta di Feola. Mannini ci prova dal vertice sinistro dell’area di rigore, Feola blocca a terra, anche Makris tenta la conclusione dal limite, ma il suo tiro è troppo debole e il numero uno neroverde blocca ancora una volta senza problemi. Al 83′ Mannini raccoglie un affannosa respinta della difesa del Tuttocuoio e si procura un calcio di rigore, sul dischetto si presenta lo stesso capitano nerazzurro che dagli undici metri insacca quel pesantissimo pallone e riporta in equilibrio le sorti del match. Il Pisa si insedia stabilmente nella metà campo dei padroni di casa, Cani prova a deviare a rete un cross di Golubovic, ma la sua conclusione è fuori dallo specchio della porta. Al 93′, quando ormai la gara sembrava destinata a terminare in pareggio, Golubovic butta in area, da fallo laterale, l’ultimo disperato pallone, un difensore neroverde spizza all’indietro e Montella, lasciato colpevolmente solo, stacca indisturbato e di testa insacca la rete del definitivo 2 a 1. Terza vittoria consecutiva, seconda in rimonta, per gli uomini di Gattuso che salgono a 44 punti, in attesa delle gare di Maceratese e Spal di domani, per il Tuttocuoio di Lucarelli, che adesso è ad un solo punto di distanza dalla zona play out, si tratta invece della quinta sconfitta consecutiva.

Leggi anche:  Dove vedere Modena Fermana Serie C: streaming gratis e diretta TV in chiaro?

Tuttocuoio Pisa 1-2
Le parole dei due Mister:

Cristiano Lucarelli:
Purtroppo il calcio è questo, siamo stati superiori al Pisa sotto ogni punto di vista, sarei rimasto deluso anche da un pareggio, figuriamoci da una sconfitta. La partita di oggi è stata chiara a tutti, ma il nostro momento è questo, dispiace che abbiamo preso due gol su due palle che non siamo riusciti a rinviare. Il Pisa è stato più scaltro ed esperto di noi e nel calcio sono aspetti deerminanti. Non ho visto se era rigore o meno, l’arbitro ha avuto qualche indecisione, ma non mi sento di recriminare, mi resta difficile dire che è colpa dell’arbitro. Dopo una partita come questa era necessario fare punti, alcuni ragazzi piangevano negli spogliatoi e mi dispiace per loro per i molti sacrifici che fanno in settimana. La classifica non ci preoccupa, fino ad ora abbiamo fatto buone prestazioni, ci preoccupa che seminiamo molto ma non raccogliamo mai. Da domenica prossima per noi inizia un altro campionato, dopo alcuni scontri con squadre che sulla carta sono più forti di noi, arrivano gli scontri diretti e se li affrontiamo così sono convinto che ci possiamo rimettere in moto.

Leggi anche:  Perugia Calcio, si consolida il binomio con l'Associazione "Avanti Tutta Onlus"

Gennaro Gattuso:
Partita bruttissima ci hanno giocato addosso, non abbiamo fatto 3 passaggi di fila, non abbiamo giocato come avevamo preparato la partita, abbiamo fatto moltissima confusione, non meritavamo di vincere. Mi tengo i tre punti, ma la strada da fare è ancora molta. I nuovi entrati ci hanno dato maggiore qualità, Peralta è capace di creare la superiorità numerica, Golubovic è tornato finalmente sui suoi standard, Montella so che meriterebbe qualcosa di più, ma accetta serenamente le scelte, comunque, io penso che fa meglio quando entra a partita in corsa. Non è un caso che segnamo sempre negli ultimi minuti è frutto del lavoro che facciamo in settimana. Giocare sul sintetico è un altro sport, sono campi molto invasivi, loro sono più abituati di noi. La prestazione di Eusepi non mi preoccupa, è un ragazzo che credo sarà importante per noi, fa una grande mole di lavoro per la squadra. Makris meglio nel secondo tempo, ero in dubbio fra lui e Provenzano, non è ancora il giocatore che ho conosciuto a Creta, mi aspetto più veemenza e copertura. Mannini ha tirato il rigore perché sono scappati via tutti, ha dimostrato coraggio.

TUTTOCUOIO (3-5-2): Feola; Falivena, Colombini, Ferraro; Peverelli, Calvano, Caponi, Muroni, Ricciardi (67′ st Paparusso); Giovinco (77′ st Tempesti), Shekiladze. A disp: R. Esposito, Bachini, Frare, Picascia, Marchetti, A. Esposito, Masia, Cherillo, Bangal, Kristo. All: Lucarelli

PISA (3-5-2): Bindi; Fautario, Lisuzzo (69′ st Peralta), Polverini; Avogadri (77′ st Golubovic), Verna, Makris, Ricci, Mannini; Çani, Eusepi (62′ st Montella). A disp: Brunelli, Forgacs, Sanseverino, Di Tacchio, Provenzano, Giacobbe. All: Gattuso

Arbitro: Perotti di Legnano (Bercigli-Li Volsi)

Marcatori: 64′ st Shekildze (T), 83′  (rig.) Mannini (P), 93′  Montella (P)

Ammoniti: Lisuzzo (P), Polverini (P), Mannini (P), Calvano (T). Recupero: 0′ pt / 3′ st

 

  •   
  •  
  •  
  •