Matera affonda Catanzaro, finisce 3-0 per i padroni di casa

Pubblicato il autore: Andrea Umbrello Segui

Lega-Pro
Festeggiano i tifosi del Matera dopo la schiacciante vittoria nei confronti di un Catanzaro lento e svogliato. La sconfitta per 3 reti a 0 spinge i calabresi verso dei playout sempre più probabili, anche se gli altri favorevoli risultati sui campi delle altre società che battagliano nella zona bassa della classifica consentono ai giallorossi di mantenere il misero tredicesimo posto con 27 punti, uno in più sul Catania, che contro la Juve Stabia ottiene tra le mura amiche un discreto punticino.

Partita caratterizzata inevitabilmente da ritmi molto lenti, soprattutto a causa di un terreno di gioco reso pesante dalla grande quantità di pioggia abbattutasi in modo particolare durante il corso della prima frazione di gioco.

Il vantaggio dei padroni di casa avviene intorno al minuto numero 20’ sugli sviluppi del primo dei 6 calci d’angolo battuti, a insaccare è il difensare Di Lorenzo. Le aquile subiscono il colpo e poco dopo, sempre su calcio d’angolo, subiscono la seconda rete, realizza dell’ex Giovanni Tomi con un preciso tiro dal limite dell’aria di rigore.

Leggi anche:  Dove vedere Vibonese Foggia: streaming gratis Serie C e diretta TV in chiaro?

La ripresa inizia con il Matera in pieno controllo, prima dell’accelerata decisiva che manda in rete l’attaccante Albadoro al minuto 25’ della ripresa. La partita finisce così, senza una reazione da parte degli ospiti, privi della capacità di proporre una fase offensiva più articolata e fluida, e con evidenti lacune anche in fase difensiva.

Queste le formazioni scese in campo:

Matera: Bifulco, Di Lorenzo, Ingrosso, Piccinni (45’st Zaffagnini), Tomi, Carretta, Armellino, De Rose, Iannini (35’st Gammone), Rolando, Albadoro (40’st Pagliarini).

Catanzaro: Grandi, Calvarese, Ricci, Orchi, Squillace, Baernardi, Agnello, Maita (4’st Olivera), Mancuso (17’st Foresta), Razzitti, Agodirin (29’st Garufi).

Tra i migliori della partita sicuramente De Rose che tiene le chiavi del centrocampo e organizza tutte le manovre offensive del Matera.

Difficile trovare chi ha offerto una prova sufficiente nelle file del Catanzaro, l’ultimo ad aver mollato è stato Agnello.

Leggi anche:  Dove vedere Palermo Turris streaming e diretta Tv Serie C

Guardando al futuro, sabato 19 il Matera avrà la possibilità di consolidare la propria posizione in classifica andando a giocare contro la Juve Stabia. Match proibitivo per il Catanzaro che invece sarò ospite di un Lecce che ha nel mirino il primo posto attualmente occupato dal Benevento a un solo punto di distanza. Situazione difficile per Erra, che dovrà cercare di far punti già nella serata di lunedì, prima che l’allarme (giallo)rosso affondi inevitabilmente le sue aquile.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: