Imolese-Parma 1-3: la Lega Pro è sempre più vicina

Pubblicato il autore: Michele Santoro Segui

parma
Imolese-Parma 1-3: la Lega Pro è sempre più vicina – Il Parma, in rimonta, riesce ad avere la meglio anche sull’Imolese per 3-1, ed inanella la quarta vittoria consecutiva che permette ai gialloblù di mettere un seria ipoteca sulla promozione in Lega Pro. Una gara tosta ad Imola, contro una squadra sesta in classifica, e in piena corsa per un piazzamento ai playoff, che, all’andata, riuscì a strappare un punto pesantissimo al “Tardini“.

Mister Guido Pagliuca, alla vigilia preoccupato per le condizioni dei suoi talenti Tattini e Pasi, gioisce, perchè recupera entrambi e può contare su tutti gli effettivi per il big match della 34/a giornata. Nel suo classico 4-3-1-2 spazio, dunque, a Bracchetti in porta; Bonilla, Olivi, Galassi e Zossi sulla linea difensiva; Scalini, Selleri, Zagaglioni a costituire la cerniera di centrocampo; Tattini a giostrare sulla trequarti, dietro il tandem offensivo FerrettiPasi.

Leggi anche:  Dove vedere Padova-Alessandria Serie C, streaming e diretta tv Rai Sport?

Apolloni, dal canto suo, ritorna a poter contare su capitan Lucarelli e su Agrifogli, fuori per squalifica, ma perde Giorgino e Simonetti in mezzo al campo, colpiti in settimana da guai fisici. A sostituirli, nel modulo speculare a quello imolese, c’è Rodriguez, insieme a Corapi e Miglietta. Dietro, con gli abili e arruolati Lucarelli e Agrifogli, si punta su Messina e Caciloli, a proteggere il lettone Zommers. Le speranze gol invece, sono affidate al trio Baraye, Musetti e Ricci, con quest’ultimo in posizione di fantasista.

L’avvio che non ti aspetti al “Galli“: uno dei protagonisti annunciati, dato out nei giorni precedenti la gara, colpisce immediatamente: Riccardo Pasi, il genio dell’Imolese, simile nelle movenze al “divin codino” Roberto Baggio, sfodera uno dei suoi colpi migliori, il calcio di punizione; al 13′ il suo destro delicatissimo si infila all’incrocio, non lasciando scampo a Zommers. 1-0 biancorosso, e partita in salita per i ducali. Mica tanto però. Il maggior tasso tecnico si fa sentire, e bastano 5 minuti a Lucarelli e co. per riportare la partita sul binario giusto: corner di Corapi, Musetti brucia sul tempo il suo marcatore Olivi, e di testa supera Bracchetti. 1-1 e Imolese riacciuffata. Calma piatta fino al 35′, quando Ferretti impegna severamente l’estremo difensore Zommers: la punta colpisce a botta sicura su suggerimento di Tattini, ma la risposta del lettone è da fuoriclasse, ed evita il nuovo vantaggio dell’Imolese. Le emozioni di questo finale di tempo, però, non si esauriscono qui; ancora una volta, la maggiore classe dei crociati vien fuori: al 42′,  Ricci guadagna il fondo, lascia partire un cross basso che viene deviato di tacco da Baraye, che realizza il 2-1. Per il 23enne senegalese è il 20° gol in campionato. Sul non meritato vantaggio del Parma, si chiude la prima frazione di gioco.

Leggi anche:  Dove vedere Padova-Alessandria Serie C, streaming e diretta tv Rai Sport?

Nel secondo tempo, l’undici di Pagliuca risente del colpo subito, e nonostante i cambi, non riesce mai a mettere seriamente in pericolo la retroguardia gialloblù. Gli applausi, ancora una volta, se li prende Musetti che, all’80’, realizza il 3-1 finale: Corapi scappa sull’out di destra, cross in mezzo, e con la difesa imolese totalmente sbilanciata, la punta appoggia facilmente in rete, dopo il primo tentativo malamente ciccato da Baraye.

Finisce così, con l’ennesima avversaria sconfitta. Il Parma, a quattro giornate dalla fine, mantiene invariato il +9 sull’Altovicentino, secondo. Già domenica, in casa contro il Delta Rovigo, potrebbe scattare la festa promozione.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: