Lega Pro, 4° giornata: le decisioni del Giudice Sportivo

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

designazioni arbitrali lega pro

Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Sig. Roberto Calabassi, nella seduta del 15 Settembre 2016 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano:

GARE DEL 13 E 14 SETTEMBRE 2016 – PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:
AMMENDA
€ 1.500,00 UNICUSANO FONDICALCIO SRL perchè propri sostenitori, più volte durante la gara, intonavano cori offensivi verso le forze dell’ordine.
€ 1.000,00 GUBBIO 1910 S.R.L. perchè propri sostenitori durante la gara intonavano cori offensivi verso l’istituzione calcistica.
€ 1.000,00 JUVE STABIA S.R.L. perchè propri sostenitori durante la gara rivolgevano ad un addetto federale reiterate frasi offensive.
€ 1.000,00 LECCE SPA per indebita presenza nel recinto di gioco di persone non autorizzate, ma riconducibili alla società.
€ 1.000,00 MANTOVA FC SRL perchè propri sostenitori durante la gara intonavano cori offensivi verso l’istituzione calcistica.
€ 500,00 CALCIO PADOVA S.P.A. perché propri sostenitori introducevano, accendevano e lanciavano sul terreno di gioco un fumogeno, senza conseguenze.
€ 500,00 SIRACUSA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori, durante la gara, lanciavano sul terreno di gioco una bottiglietta d’acqua semipiena, senza colpire.

DIRIGENTI
INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 27 SETTEMBRE 2016 E AMMENDA € 500.00
LEONARDO PASQUALE (A.C.R. MESSINA S.R.L.) per comportamento irriguardoso verso la terna arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A.).

ALLENATORI
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE E AMMENDA
€ 500.00 ALBARELLA NICOLA (AKRAGAS CITTADEITEMPLI) per comportamento offensivo verso un assistente arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A., preparatore atletico,).
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA E AMMENDA
€ 500.00 DAL MONTE ALESSANDRO (BASSANO VIRTUS 55 ST SPA) per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro durante la gara (espulso, preparatore atletico).
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
FONTANA GAETANO (JUVE STABIA S.R.L.) per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro al termine del primo tempo di gara (espulso).

AMMONIZIONE
INNOCENTI DUCCIO (MODENA F.C. S.P.A.) per condotta non regolamentare in campo durante la gara (espulso, allenatore in seconda).

MASSAGGIATORE
AMMONIZIONE
ACQUARONI ANDREA (RACING CLUB ROMA SRL) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso).

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
MUSACCI GIANLUCA (A.C.R. MESSINA S.R.L.) per comportamento offensivo verso l’arbitro.
ALFAGEME LUIS MARIA (CALCIO PADOVA S.P.A.) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo. KALOMBO SEDRICK (GUBBIO 1910 S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.
MARCHI MATTIA (MANTOVA FC SRL) per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
POTENZA ALESSANDRO (CASERTANA S.R.L.) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.
ROCCHI GABRIELE (GIANA ERMINIO S.R.L.) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.
MALGRATI ANDREA (RENATE S.R.L.) per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro (espulso).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
FIETTA GIOVANNI (CALCIO COMO S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
GIANNONE LUCA (CASERTANA S.R.L.) entrambe per condotta non regolamentare.
PRESTIA GIUSEPPE (CATANZARO CALCIO 2011 SRL) per proteste verso l’arbitro e per condotta scorretta verso un avversario.
D’ORAZIO TOMMASO (TERAMO CALCIO S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
DE VITO ANDREA (A.C.R. MESSINA S.R.L.) perchè al termine della gara assumeva atteggiamento minaccioso nei confronti di calciatori avversari dando luogo ad un principio di rissa.

  •   
  •  
  •  
  •