Lega Pro Girone B: big match nel segno della X, quattro al comando. Poker di colpi esterni

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Lega-Pro-per-Unicef-e1471015251622[1]

Big match senza squilli, ne approfittano Pordenone, Bassano e Gubbio. Grande equilibrio in Lega Pro Girone B al termine della terza giornata, nessuna squadra a punteggio pieno e ad oggi nessuna che dia l’impressione di poter «ammazzare» il campionato.

Dopo l’antipasto di giornata col pareggio 1-1 fra AlbinoLeffe e Fano (a Cortellini replica immediatamente Schiavini), si concludono con due pareggi anche gli scontri di vertice che vedevano opposte Venezia-Reggiana e Santarcangelo-Parma. In laguna finisce 1-1: avvio arrembante degli emiliani che al 5’ passano con Nolé, bravo a sfruttare un marchiano errore della difesa arancioneroverde. Nella ripresa, Modolo di testa concretizza il forcing dei padroni di casa ma alla fine arriva un punto a testa che probabilmente soddisfa di più la Reggiana. Posta divisa equamente anche a Santarcangelo, dove i padroni di casa che si presentavano da capolista solitaria ospitava il Parma: termina 0-0, ma in casa crociata grande rammarico per il gol annullato (pare ingiustamente) a Nocciolini. «Avevamo segnato ma non ci è stato convalidato. Gli episodi arbitrali fanno la differenza, ma non dobbiamo attaccarci a questi alibi» ha detto nel post partita mister Luigi Apolloni.

Ad approfittarne sono così in tre: Gubbio, Bassano e Pordenone conquistano infatti i tre punti e balzano in vetta (7) col Santarcangelo. Nella giornata caratterizzata dalle vittorie esterne, alla fine ben 4 su 10 partite, il Gubbio espugna Lumezzane con una rete verso lo scadere di Musto entrato a inizio ripresa. Ben più netta la vittoria del Pordenone che, contro il Teramo, indirizza subito la gara portandosi sul 3-0 (Burrai su punizione, autorete di Ilari e il solito Arma, terza rete in altrettante gare) prima di subire il gol della bandiera nel recupero ad opera di Croce. Colpo esterno anche del Bassano che passa 2-1 ad Ancona dopo essere andato in svantaggio (autogol Bizzotto) ma rimontando con Grandolfo e Laurenti confermando un parco attaccanti fra i più validi della categoria.

Successo pesante anche quello conquistato dal Padova, il primo stagionale ma con una gara da recuperare, che non ha troppi problemi a liquidare con un secco 2-0 il fanalino Forlì, unica formazione ancora a zero punti. Decidono le reti di bomber Altinier, secondo centro consecutivo di testa, e di Madonna. A completare il quadro del poker esterno della Lega Pro Girone B sono il tris che il Mantova, alla prima vittoria stagionale, rifila alla Sambenedettese grazie a Caridi, Zamarini e Romeo (Mancuso prova a rimettere in gara i marchigiani col gol del 2-1), e il colpo della FeralpiSalò, capace di passare 2-1 in casa del SudTirol in rimonta: sotto per la rete trentina di Gliozzi, i bresciani infilano un micidiale uno-due con Ranellucci e Gerardi in soli 6’. Chiude il quadro di giornata lo 0-0 fra Modena e Maceratese, coi canarini ancora fermati e soprattutto a secco di gol, unici del girone assieme al fanalino Forlì.

Risultati terza giornata
AlbinoLeffe – Fano 1-1
Santarcangelo – Parma 0-0
Lumezzane – Gubbio 0-1
SudTirol – FeralpiSalò 1-2
Sambenedettese – Mantova 1-3
Ancona – Bassano 1-2
Pordenone – Teramo 3-1
Venezia – Reggiana 1-1
Padova – Forlì 2-0
Modena –Maceratese 0-0

Classifica
Pordenone, Gubbio, Santarcangelo, Bassano 7; FeralpiSalò 6; Mantova, Venezia, Parma 5; Reggiana, Padova (1 partita in meno) 4; SudTirolo, Lumezzane, Sambenedettese (1 partita in meno) 3; Albinoleffe (1 partita in meno), Modena 2; Maceratese (1 partita in meno), Teramo, Fano, Ancona 1; Forlì 0.

  •   
  •  
  •  
  •