Lega Pro Girone B seconda giornata: Santarcangelo capolista solitaria, squillo Calaiò a Parma, Reggiana a valanga

Pubblicato il autore: Giacomo Garbisa Segui

Lega-Pro-per-Unicef-e1471015251622[1]
Una sola capolista al comando della Lega Pro Girone B: il Santarcangelo di Romagna di mister Michele Marcolini che, dopo il successo dell’esordio sulla FeralpiSalò, ha concesso il bis sul campo del Fano, espugnato 2-0 grazie alle reti di Cesaretti e Carlini. L’undici dell’ex centrocampista di Bari, Vicenza, Atalanta, Chievo e Padova – solo per citare alcune squadre – sta esprimendo un calcio divertente e capace di offrire numerose soluzioni offensive, come dimostrano i cinque diversi marcatori mandati in rete nei primi 180′ di campionato. Appaiata al Santarcangelo potrebbe potenzialmente esserci anche la Sambenedettese di Ottavio Palladini che, saltata la prima giornata, si è aggiudicata il derby marchigiano sul campo della Maceratese: 2-1 la vittoria con reti di Tortolano e Fioretti dal dischetto a riallungare dopo il pareggio, sempre dagli 11 metri, di Quadri.

Primi tre punti anche per l’ambizioso Parma di mister Luigi Apolloni, ma la vittoria è arrivata a grande fatica contro un buon Lumezzane. A decidere la sfida del Tardini è stato uno straordinario gol in rovesciata all’81’ di bomber Emanuele Calaiò. «Per fortuna è uscita dal cilindro questa mia rovesciata. La meritavamo. Questa rete la metterei tra le mie migliori cinque della carriera» ha assicurato il centravanti crociato. Chi non è riuscito a dare continuità alla vittoria del primo turno, al di là del Lumezzane che a Parma ha dimostrato di essere comunque ottima squadra, sono state Venezia e Bassano. Per entrambe è arrivato un pareggio esterno: gli arancioneroverdi di Pippo Inzaghi hanno impattato a reti bianche sul campo del Mantova sfiorando la rete a inizio gara col solito Fabiani, ma subendo il ritorno virgiliano nella ripresa con Caridi vicinissimo al gol partita nel finale di gara; i giallorossi hanno invece raccolto un punto a Teramo chiudendo sull’1-1: al vantaggio immediato di Maistrello ha risposto al 15’ bomber Sansovini, che dopo aver gonfiato le reti per il Pescara è sceso di categoria a Cremona ed oggi veste la maglia teramana.

Stecca anche il SudTirol che a Gubbio si arrende 1-0 con la vittoria umbra firmata Candellone che conferma la bontà della formazione allenata da mister Magi, all’esordio bloccata sul pari dal Pordenone solo nel recupero da un calcio di rigore. Ramarri che fanno il colpo grosso a Forlì: la coppia delle meraviglie Arma (secondo centro stagionale in Lega Pro Girne B) e Berrettoni firma il successo neroverde. Poker senza storie quello rifilato dalla Reggiana di Leonardo Colucci al malcapitato Ancona: una doppietta di Manconi, Angiulli e Nolè regalano i tre punti agli emiliani sfoggiando la terza maglia di colore verde. Riscatto per il FeralpiSalò che, con un gol di Romero poco dopo la metà del secondo tempo, supera di misura il Modena ancora a secco di gol dopo due giornate come Forlì e Fano. Chiude il quadro il pareggio 1-1 fra Padova-AlbinoLeffe: lombardi avanti a fine primo tempo con Gonzi, raggiunti al 68’ da Altinier, entrato a inizio ripresa.

Risultati seconda giornata
Forlì – Pordenone 0-2
FeralpiSalò – Modena 1-0
Gubbio – SudTirol 1-0
Teramo – Bassano 1-1
Maceratese – Sambenedettese 1-2
Reggiana – Ancona 4-0
Fano – Santarcangelo 0-2
Padova – AlbinoLeffe 1-1
Mantova – Venezia 0-0
Parma – Lumezzane 1-0

Classifica
Santarcangelo 6; Pordenone, Gubbio, Bassano, Parma, Venezia 4; Reggiana, Lumezzane, SudTirol, Sambenedettese (1 partita in meno), FeralpiSalò 3; Mantova 2; Padova (1 partita in meno), AlbinoLeffe (1 partita in meno), Modena, Teramo, Ancona 1; Maceratese (1 partita in meno), Forlì, Fano 0.

  •   
  •  
  •  
  •