Lega Pro girone C, Cosenza-Taranto 0-1. Cronaca e highlights del match

Pubblicato il autore: Francesco Pellicori Segui

image-3
Una prodezza di Bollino verso il quarto d’ora della ripresa manda in festa i tifosi tarantini presenti al San Vito-Gigi Marulla. Il tecnico pugliese, Papagni, aveva chiesto ai suoi ragazzi una prova da squadra e sicuramente è stato accontentato. Bravi gli ospiti a non concedere nulla al Cosenza e a capitalizzare una delle poche palle gol avute. I padroni di casa poco hanno fatto per imporsi nel primo match casalingo della stagione di Lega Pro girone C. Forse il pari, per quello che si è visto in campo, poteva essere il risultato più giusto ma il risultato premia la costanza e l’abnegazione tattiche della compagine rossoblù ionica.

Lega Pro girone C, Cosenza-Taranto 0-1. La cronaca del match 
Ma andiamo per ordine. La partita vede le due squadre studiarsi senza tentare l’affondo decisivo. Il primo tiro verso lo specchio della porta è del Taranto. Losicco prova la conclusione ma la sfera termina a lato. Qualche minuto dopo è Magnaghi a provare dalla distanza ma il tiro non impensierisce l’estremo difensore calabrese. Il Cosenza si fa vedere solo verso il 39′, quando Mungo lancia con un tacco acrobatico Statella che, una volta raggiunto il fondo, mette una palla invitante sui piedi di D’Anna. La conclusione del esterno calabrese  trova Maurantonio preparato a sventare l’offensiva. Dopo questa palla gol sprecata dalla compagine di casa c’è poco da raccontare e, dopo un minuto di recupero, il direttore di gara manda le squadre al riposo sul parziale di 0-0. La ripresa vede gli stessi 22 del primo tempo scendere in campo. Questa volta è il Cosenza a partire forte alla ricerca del gol del vantaggio che arriva al 13′ della ripresa. Sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla trequarti, Pinna mette in mezzo e Caccetta, solo, mette la palla alle spalle di Maurantonio. Il guardalinee non ha dubbi e decreta il fuorigioco del capitano del Cosenza. Gol annullato e risultato che rimane sullo 0-0. Lo stallo nel punteggio, però, viene rotto dopo pochi minuti. Di fatto, al 15′ della ripresa, Bollino raccoglie una respinta corta della retroguardia calabrese e con un mancino a giro firma la rete dell’uno a zero ospite. Il gol subito sveglia il Cosenza che prova subito un’offensiva per riportare il risultato in pareggio. Il primo squillo è di Gambino. L’attaccante cosentino riceve bene in area ma un controllo di troppo non gli consente di impattare bene la sfera che termina alta dalla porta difesa da Maurantonio. La compagine di casa ci prova schierandosi con una formazione super offensiva. Fuori D’Anna, Mungo e Capece e spazio a Criaco, Appiah e Cavallaro . Il 4-2-4 però non impensierisce la retroguardia ospite che si difende con ordine non lasciando spazio alle offensive calabresi. Al 39′ il Cosenza ha la palla del pareggio con Caccetta che si ritrova solo al centro dell’area ma la sua conclusione viene disinnescata da una splendida parata di Maurantonio che con un gesto atletico respinge in corner la conclusione a botta sicura del capitano calabrese. Dopo 3′ di extra-time il signor Perotti di Legnano decreta la fine delle ostilità sul risultato finale di 0-1 a favore della compagine allenata da Papagni.

Lega Pro girone C, Cosenza-Taranto 0-1. Quì gli highlights dell’incontro

Lega Pro girone C, Cosenza-Taranto 0-1. Top e Flop
I migliori in campo in casa Taranto sono Bollino e Maurantonio. Il numero 10 è un vero jolly a tutto campo. Oltre a decidere la disputa con un sinistro chirurgico che toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali, offre una prestazione a tutto tondo. Esterno, trequartista, mezz’ala, ricopre tutti i ruoli con la stessa qualità. Per quanto riguarda Maurantonio, invece, è stato decisivo più volte nella ripresa per fermare le offensive avversarie. In casa Cosenza, invece, in pochi hanno dato una prestazione sufficiente. Tedeschi è sembrato impacciato e lento. Pinna, nell’azione del gol, non ha contrastato in modo adeguato Bollino e l’intera squadra non ha girato come si deve. Tra le fila calabresi si salvano solo Caccetta e il talentuoso Mungo.

Lega Pro girone C, Cosenza-Taranto 0-1. Il Tabellino
COSENZA (4-4-2): Perina; Corsi, Blondett, Teseschi, Pinna; D’Anna (12’ st Criaco), Caccetta, Capece (16’ st Cavallaro), Statella; Mungo (30’ st Appiah), Gambino. A disp.: Saracco, Bilotta, Madrigali, Meroni, Ranieri, Stranges. All.: Roselli
TARANTO (3-5-2): Maurantonio; Altobello, Stendardo, Pambianchi; De Giorgi, Nigro (39’ st Balzano), Lo Sicco, Bollino (25’ st Paolucci), Garcia; Balistreri, Magnaghi (21’ st Viola). A disp.: Pizzaleo, Potenza, Sampietro, De Salve, Albanese, Langellotti, Cedric, Bobb. All.: Papagni
ARBITRO: Perotti di Legnano
MARCATORI: 15’ st Bollino (T)
NOTE: Spettatori totali 4997, di cui 100 ospiti; Ammoniti: Corsi (C), Pinna (C); Corner: 6-6 Recupero: 1’ pt – 3′ st

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: