“Quelli della Lega Pro…..”: Il ritorno di Bocalon, l’incertezza regna sovrana nel girone B e il Lecce padrone solitario nel C

Pubblicato il autore: marco.stiletti Segui

coppa_italia_lega_pro-2Le uniche squadre ancora imbattute in Lega Pro sono rimaste solo Alessandria e Lecce dopo la caduta del Foggia in casa della Juve Stabia. I piemontesi battono la Pistoiese 2-1 e solidificano la loro leadership. I toscani giocano una buona partita, ma alla fine perdono. Una sconfitta che lascia spazio a molte recriminazioni in casa arancione anche perché la squadra di Remondina era passata in vantaggio al 16′ del primo tempo: passaggio perfetto di Rovini per Finocchio. Vannucchi para ma sulla respinta c’è Benedetti a segnare. Poi dopo sei minuti e al 70′ i gol di Bocalon regalano altri tre punti ai grigioneri che sembrano spediti verso la serieB.
La squadra di Braglia guadagna due punti sulle inseguitrici visto il pareggio della Viterbese in casa della Giana Erminio 1-1. Quindi vincendo 2-1 la Cremonese in casa contro l’Olbia si riprende la seconda posizione scalzando proprio i laziali che finiscono in terza posizione. Dietro alle prime tre resiste l’Arezzo che trionfa in casa 1-0 contro il Racing Roma e si fa raggiungere dal Como che supera di misura l la Lucchese.
Nel girone B non esiste una vera e propria capolista, ma più squadre che comandano. Basti pensare che al primo posto c’è un trio: Bassano, Venezia e Sambendettese. Nella prossima giornata ci sarà lo scontro diretto Bassano-Sambendettese, questo vuol dire in caso di pareggio ottima occasione per il Venezia, vincendo a Modena, tornare in testa. Se non lo pungi nell’orgoglio il Venezia non si mostra in tutta la sua forza, e così anche stavolta ci vuole il vantaggio del Teramo per veder uscire la vera anima degli arancioneroverdi, con annessi i primi gol di Geijo. Finisce 3-1 per la squadra di Inzaghi, di nuovo al successo dopo il solo punto conquistato nelle due partite precedenti.
Torna alla vittoria anche il Parma di Apolloni che straccia il Forlì 5-3 dimostrando di possedere un buon attacco, ma di avere una difesa colabrodo. Emozioni a non finire, Parma sotto di due gol, poi va sotto ancora dopo avere raggiunto il pari. Ma nel secondo tempo entra in campo solo una squadra: il Parma. Importante vittoria dei gialloblù a Forlì che hanno dimostrato una grande forza di carattere come già dimostrata a Pordenone qualche settimana fa. Girone incerto questo B con otto squadre in 3 punti.
Nel girone C comanda da solo il Lecce dopo il tracollo del Foggia al Menti di Castellammare. Vittoria meritata, giusta anche nel punteggio, propiziata da tre gol di Torromino per il Lecce che comanda di nuovo solitario la vetta della classifica del girone C. Con l’assenza al gol di Caturano, come vera squadra di B, c’è sempre qualcuno che riesce a segnare a far vincere i giallorossi. Cosa che il Foggia non ha ancora in organico nonostante sia più forte dello scorso anno.
Foggia irriconoscibile in campo al Menti, la squadra di Stroppa subisce un poker di reti. Inutile il gol su rigore di Mazzeo. Espulso Emperuer e il tecnico Stroppa e domenica allo Zaccheria il Monopoli per riprendersi in uno dei derby pugliesi che dovrà affrontare insieme ai giallorssi in questo campionato. Intanto le vespe ora sono a un punto e a tiro promozione come il Cosenza che batte la Paganese tra le proprie mura 2-1 e il Matera il Catanzaro 4-0. Dietro queste due squadre il Monopoli che ha la meglio (2-1) su un Messina in crisi ormai da molte giornate.
Comunque anche se il Lecce ha 23 punti ci sono 6 squadre in 6 punti. Le vittorie casalinghe in Lega pro sono di 43,3%, invece quelle in trasferta 25,2 % nettamente in calo. Infine Caturano del Lecce e Arma Rachid del Pordenone sono i migliori marcatori della Lega pro con 8 gol.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: