Verso Modena-Venezia, parla l’ex Basso: abbiamo bisogno dei nostri tifosi

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti Segui

Sabato sera al Braglia si giocherà Modena-Venezia e il giocatore più indicato per introdurre la sfida tra i canarini di mister Simone Pavan e i lagunari allenati da Pippo Inzaghi è sicuramente l’ex di turno Simone Basso (nella foto con la maglia del Trapani). Il centrocampista classe 1982, arrivato proprio dal Trapani, ha svolto soltanto la preparazione estiva con il club di Tacopina, poi ha deciso di cambiare aria e di venire a giocare sotto la Ghirlandina. Ecco come Basso ha presentato il match: “Giocheremo contro una squadra molto forte e ben organizzata – ha dichiarato il canarino -, loro hanno impostato la stagione per vincere il campionato ma affronteranno un gruppo come il nostro desideroso di continuare il trend positivo. Abbiamo parecchi ragazzi acciaccati ma questo fa parte del gioco. Siamo un gruppo giovane – prosegue il centrocampista gialloblù – e credo che chiunque scenderà in campo darà il massimo”. Basso ha poi continuato a focalizzarsi sul difficile match di sabato sera: “Il Venezia? Con loro sarà una sfida importante, hanno giocatori esperti che hanno giocato in categorie superiori. La spinta dei nostri tifosi sarà un’arma in più che potrà fare la differenza, abbiamo bisogno del sostegno del nostro pubblico soprattutto in questo tipo di partite dove l’avversario è obiettivamente superiore sia dal punto di vista tecnico che da quello tattico”. Il centrocampista ligure ha poi parlato delle sue condizioni fisiche: “Lo scorso anno ho subito un infortunio importante, ho fatto la preparazione con il Venezia poi sono arrivato qui e mi sono fatto ancora male dopo alcune partite, sto recuperando del tutto in queste settimane però questo non ha nulla a che fare con le prestazioni, ho solo basso-trapani-702x336bisogno di giocare e di trovare minuti nella gambe. Spero quindi che la mia condizione migliori da oggi in avanti”. Finora il Modena ha dato l’impressione di avere un approccio migliore nelle partite casalinghe con le squadre più blasonate di Lega Pro, come il Parma e la Reggiana, e il prossimo avversario sarà un’altra big, il Venezia. Che cosa pensa Basso al riguardo? “Ultimamente non stiamo sbagliando approccio alla gara, le ultime partite le abbiamo affrontate con una mentalità giusta e dobbiamo continuare così”. Il problema del Modena di questo inizio stagione è sempre quello del gol. I canarini hanno la migliore difesa del torneo ma le reti segnate sono davvero poche: “Questo è un dato di fatto – ha commentato il giocatore -, ma stiamo lavorando su questo aspetto e sono convinto che alla lunga la situazione cambierà”. Il numero 25 canarino è uno dei giocatori di maggiore esperienza della squadra gialloblù, e dai più anziani ci si aspetta sempre che diano una mano ai compagni più giovani e inesperti. Ancora Basso: “Noi diamo quel pizzico di maturità e di esperienza però abbiamo bisogno della spensieratezza dei giovani e dobbiamo cercare di farli esprimere al meglio. Il nostro compito è quello di liberare i giovani dal punto di vista mentale”.
Intanto ieri il Modena si è allenato a Marzaglia agli ordini di Pavan, che ha grossi problemi di formazione causa infortuni soprattutto a centrocampo. Besea però ha recuperato mentre in difesa si rivedrà Cossentino.

  •   
  •  
  •  
  •