Berretti, Melfi-Taranto: dirigente lucano prova a investire i calciatori, poi colpisce lo spogliatoio con una mazza di legno

Pubblicato il autore: Francesco Ippolito Segui
lega pro

Episodio vergognoso a Melfi: al termine di Melfi-Taranto, un dirigente lucano tenta di investire i calciatori avversari. Non contento, li segue nello spogliatoio e prova ad aggredirli con una mazza di legno

5 novembre 2016: nella sesta giornata del Campionato Berretti il Melfi padrone di casa, batte il Taranto 1-0. La notizia però, non è la partita, bensì ciò che è accaduto dopo. Un episodio davvero vergognoso, ma il fatto che sia accaduto in una competizione giovanile lo è ancora di più.

Un dirigente accompagnatore del Melfi, Giuseppe De Biase, al termine della partita ha provato ad investire alcuni calciatori tarantini, costringendoli a correre all’interno degli spogliatoi. Dopodiché De Biase è uscito dall’auto con una mazza di legno, cominciando a colpire lo spogliatoio della squadra ospite. La Lega Pro ha squalificato il dirigente lucano fino al 30 giugno 2018 e lo ha multato solamente di 2.500 euro.

Questo è il comunicato ufficiale della Lega Pro: “INIBIZIONE A SVOLGERE OGNI ATTIVITA’ IN SENO ALLA F.I.G.C. A RICOPRIRE CARICHE FEDERALI ED A RAPPRESENTARE LA SOCIETA’ NELL’AMBITO FEDERALE A TUTTO IL 30 GIUGNO 2018 E AMMENDA € 2.500.00 DE BIASE GIUSEPPE (MELFI S.R.L.) per condotta gravemente scorretta nei confronti di un calciatore della squadra avversaria, espulso; dopo il termine della gara tentava di investire con la propria auto i calciatori della squadra avversaria, costringendo gli stessi a rifugiarsi negli spogliatoi; il medesimo usciva dalla propria auto brandendo una mazza in legno con la quale colpiva più volte la porta chiusa dello spogliatoio della squadra ospite danneggiandola e non riusciva nel suo intento perchè fermato da altri dirigenti della propria squadra“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Palermo-Viterbese, streaming gratis e diretta tv Serie C