Crisi Modena, il presidente Caliendo pronto a vendere

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti

Ebbene sì, la notizia è apparsa sul sito ufficiale del Modena FC. Mentre la squadra sta malinconicamente scendendo verso la serie D, il controverso, discusso e contestatissimo presidente Antonio Caliendo (nella foto) sembra pronto a passare la mano. La vicenda ha avuto inizio ieri quando tutti gli animi erano esasperati anche a seguito della terrificante e inappellabile sconfitta che i canarini hanno subito in casa per 0 a 3 contro l’ambizioso Pordenone nel posticipo di lunedì sera. Senza nessun preavviso l’assessore allo sport del Comune di Modena Giulio Guerzoni – di concerto con il sindaco della città della Ghirlandina Gian Carlo Muzzarelli – ha invitato senza troppi giri di parole l’attuale presidente ad andarsene al più presto, lasciando implicitamente intendere che ci sarebbero altri soggetti interessati all’acquisto del club. Questo perché non è degno che la squadra della città retroceda tra i dilettanti. In effetti il Modena un suo piccolo palmares può vantarlo: a parte una Coppa Italia di serie C e due trofei anglo-italiani, i gialloblù nel 1947 – sì insomma, non proprio ieri l’altro – con una squadra costruita al solito solo per salvarsi, sono arrivati terzi in serie A alle spalle del Grande Torino e della Juventus. A stretto giro di posta arriva la risposta di Caliendo per certi versi sorprendente, conoscendo anche vagamente il personaggio:
“Nella mia qualità di socio di riferimento del Modena F.C. ho letto con estremo interesse il comunicato diffuso dall’Assessore Guerzoni.
Mi sembra di poter comprendere con certezza che egli è a conoscenza o che eventualmente coordina un imprenditore o un gruppo di imprenditori disposto ad acquistare la maggioranza del Modena F.C. 
Come già dichiarato in altre occasioni sono molto lieto di tale fatto e disponibile nell’interesse della Società e della Squadra ad iniziare subito le trattative per la vendita.
Aspetto che l’Assessore Guerzoni mi convochi al tavolo delle trattative, tenendo costantemente informati i media della data che l’Assessore Guerzoni vorrà fissare”.
Firmato Antonio Caliendo, presidente del Modena FC
Quanto a Guerzoni, aveva dichiarato: “E’ il momento di dare un segnale chiaro: per noi il futuro del Modena FC, che nel 2017 compirà 105 anni di storia, non può essere rappresentato da questa società (trasformatasi nel frattempo da Spa a Srl, ndr).  Il presidente Caliendo sia quindi conseguente a ciò che lui stesso ha dichiarato (“se la squadra retrocede in Lega Pro io mi ritiro dal calcio”, queste le sue dichiarazioni) ovvero proceda alla vendita della società. E lo faccia in fretta”. La notizia del comunicato “disponibile e remissivo” del presidente ha un po’ spiazzato i tanti tifosi canarini che da anni aspettavano questo momento, ma abbiamo già potuto cogliere qualche reazione, tra soddisfazione e cautela, sulla pagina facebook del gruppo Orgoglio Canarino. Scrive ad esempio, non del tutto a torto, un tifoso,image che si spera che il passaggio avvenga prima del mercato di gennaio così almeno forse si riescono ad acquistare 2-3 giocatori di qualità che possano contribuire a quello che ormai è l’unico obiettivo stagionale, ovvero la salvezza. Ma naturalmente come in tutte le tifoserie con c’è unanimità di opinioni. Secondo un altro tifoso di Orgoglio Canarino Caliendo ha scritto quel comunicato solo per prendere per i fondelli Guerzoni. Che dire a questo punto: si vedrà nel prossimo futuro.

Leggi anche:  Serie C, dove vedere Juve Stabia-Crotone: streaming LIVE e diretta tv Rai Sport?
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: