Stasera Modena-Pordenone, per i canarini vietato sbagliare

Pubblicato il autore: Andrea Malavolti

L’ambizioso e forte Pordenone, reduce da due successi consecutivi contro Reggiana  e Lumezzane, non è forse l’avversario migliore da affrontare per un Modena in piena crisi di gioco e di risultati, ma i canarini, che con le grandi hanno quasi sempre ben figurato, sono obbligati a provarci, anche grazie al rientro di diversi titolari che hanno smaltito infortuni di vario tipo. Ne è convinto anche il tecnico gialloblù Simone Pavan (nella foto): “Alcune squadre che in classifica occupano posizioni vicino alla nostra hanno vinto (ad esempio la Maceratese, ndr) e dobbiamo riuscirci anche noi. Sarà dura, ma con i rientri di alcuni titolari proveremo a conquistare l’intera posta in palio. Con le eccezioni di Besea, Marino e dello squalificato Popescu l’intera rosa è a disposizione, ma come sempre ho dei dubbi che scioglierò solo all’ultimo momento”.
Rientreranno anche Schiavi e Giorico?
“Sono entrambi convocati. Giorico non è ancora al 100% ma è a disposizione”.
Di che cosa ha bisogno il Modena in questo periodo critico?
“Di una vittoria, quella che meritavamo a Forlì ma che ci è stata negata da un arbitraggio non all’altezza. Ce la metteremo tutta per ottenerla stasera, anche se l’avversario non è certo dei più facili”,
Quali sono i punti di forza e i punti deboli dei friulani?
“Di punti deboli ne ho visti ben pochi. Sono forti in attacco, dove hanno un temibile goleador come Arma, inoltre il Pordenone è la squadra che ha conquistato il maggior numero di vittorie fuori casa”.
La difesa sarà ancora a 3?
“Devo valutare, deciderò all’ultimo anche perché nel reparto arretrato non ho nessun rientro e ho gli uomini un po’ contati”.
Ci sarà Osuji, che ha saltato gli ultimi allenamenti?
“Wilfred nei giorni scorsi ha avuto qualche linea di febbre, per questo non si è allenato. E’ tra i convocati ma non ha ancora i 90 minuti nelle gambe”.
Osuji con Giorico e il talentuoso baby Chiossi: potrebbe essere questo il centrocampo ideale?
“Sì, Osuji può integrarsi bene sia con Chiossi che con Giorico, però anche quest’ultimo non è ancora al 100%. E’ tra i convocati come del resto Salifu, pure lui non ancora al meglio della condizione”.
Al di là dell’importantissimo match di stasera, come giudica i bilancio di questa prima parte di campionato?
“Negativo, non mi piace la classifica e abbiamo perso troppe partite. Ci sono stati troppi problemi, tante difficoltà che non ci aspettavamo. In parte abbiamo reagito ma in parte no. C’è però in tutti la volontà di fare bene”.
C’è sempre da risolvere il problema del gol, dell’eccessiva sterilità del reparto offensivo…
“Ci sto lavorando, le sto provando tutte per trovare soluzioni che permettano ai nostri attaccanti di sentirsi a proprio agio in zona gol”.
image34
“Può anche essere una soluzione, ma ogni partita deve essere preparata a 360°. Ancora non ho tutti i giocatori in piena forma ma rispetto a poco tempo fa ho più alternative”.
A volte si ha l’impressione che a Bajner arrivino pochi palloni.
“Con Bajner abbiamo provato diverse soluzioni. Lui è un ragazzo molto generoso che dà sempre tutto e, proprio per la sua generosità, fa ancora movimenti che non gli chiedo”-
Fischio d’inizio alle 20.45, diretta su Rai Sport 1, arbitrerà il signor Proietti di Terni.

Leggi anche:  Taranto-Gelbison, streaming gratis e diretta tv OneFootball, DAZN o Sky? Dove vedere Serie C
  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: