Lega Pro girone C: Matera show, è aggancio in vetta al Lecce. Juve Stabia stop, Foggia ok

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Lega Pro Girone C, il Matera travolge il Melfi e aggancia in testa il Lecce, giallorossi fermati dall’Andria, stop anche per la Juve Stabia a Taranto, bene Foggia e Catania.

lega pro

Lega Pro girone C, il Matera di Auteri vola

Lega Pro girone C: aggancio al vertice della classifica, il Matera di mister Auteri travolge il Melfi e raggiunge il Lecce che viene fermato sul pareggio dall’Andria. Nel derby pugliese i giallorossi di Padalino non riescono a superare il muro dell’Andria, che infila l’undicesimo risultato utile consecutivo. Un pareggio che costa caro al Lecce, raggiunto da un Matera letteralmente scatenato, che batte per 6-0 il malcapitato Melfi. Gli uomini di Auteri chiudono la pratica nel primo quarto d’ora con le reti di Negro, Carretta e Strambelli, ancora Negro arrotonda ulteriormente il punteggio nel primo tempo. Secondo tempo di accademia, dove arriva prima la doppietta di Carretta e poi l’autogol di Foggia, quarta vittoria nelle ultime cinque partita, il Matera fa sul serio. Alle spalle del duo di testa c’è la Juve Stabia di Fontana, che non va oltre lo 0-0 sul campo del Taranto, pugliesi al terzo risultato utile consecutivo. Al terzo posto c’è anche il Foggia di Stroppa, che soffre ma batte per 3-1 un buon Cosenza. Ospiti in vantaggio con Statella al 36′ del primo tempo, pareggio dei pugliesi in extremis con Loiacono ad un minuto dalla fine del primo tempo. Passata la paura il Foggia si distende, al 68′ arriva il gol di Sarno, di Sicurella, appena entrato, il gol che da la dimensione esatta al punteggio. In zona playoff non smette di stupire la Virtus Francavilla, che batte per 3-1 il Siracusa, che vede interrompersi una striscia di cinque risultati utili consecutivi. Grande protagonista del match il bomber di casa Abate, autore di una tripletta, di Palermo per gli ospiti il gol del momentaneo pareggio. Appena sotto i pugliesi in classifica c’è il Catania di Rigoli, che con un gol di Mazzarani nella ripresa piega una Casertana alla terza sconfitta nelle ultime cinque partite, campani pericolosamente vicini alla zona playout.

Lega Pro girone C, risorge il Messina, è crisi per la Reggina

Nelle zone basse della classifica del girone C della Lega Pro spicca la vittoria del Messina di Lucarelli, siciliani che battono 3-0 la Vibonese, conquistando una vittoria che mancava da quasi tre mesi. Primo tempo in equilibrio, poi un autogol di Usai ha spalancato la strada al successo del Messina, di Maccarone e Pozzebon su rigore nel finale le altre reti. Restando nello Stretto, se il Messina ride la Reggina piange, calabresi sconfitti dalla Paganese per 2-1 e ora ultimi insieme alla Vibonese. Campani che chiudono la pratica nel primo tempo, reti di Camilleri e autogol di Kosnic,inutile il gol di Possenti a venti minuti dalla fine. Crisi aperta anche per l’Akragas, sconfitto in casa da un Monopoli che sembra aver superato il periodo negativo. Pugliesi in vantaggio al 7′ con un rigore di Gatto, sempre dal dischetto arriva il pareggio di Gomez, di De Vito al 13′ del secondo tempo il gol partita. Infondo alla classifica c’è anche il Catanzaro che pareggia per 1-1 con il Fondi, calabresi al terzo risultato utile consecutivo, ma la strada verso la salvezza è ancora molto lunga.

Classifica della Lega Pro girone C: Matera 39, Lecce 39, Foggia 37, Juve Stabia 37, Cosenza 29, V. Francavilla 29, Catania 27, Andria 27, Fondi 26, Monopoli 25, Siracusa 24, Paganese 22, Casertana 20,  Taranto 19, Messina 18, Akragas 17, Melfi 17, Catanzaro 15, Vibonese 15, Melfi 15.

  •   
  •  
  •  
  •