Lega Pro, Gruppo C: turno infrasettimanale! Il Lecce fa visita al Messina, alle 20.30 Taranto-Melfi

Pubblicato il autore: Lorenzo Segui

Curva-Nord-LecceANALIZZIAMO LE PARTITE DELLA 17ESIMA GIORNATA DEL GRUPPO C DI LEGA PRO.

Turno infrasettimanale in Lega Pro: si comincia alle 14.30, poi un match alle 16.30 ed infine tre posticipi serali, alle 20.30.

PROGRAMMA:
Akragas-Cosenza (14.30)

Andria-Juve Stabia (14.30)
Catania-Monopoli (14.30)
Messina-Lecce (14.30)
Paganese-Siracusa (14.30)
Virtus Francavilla-Reggina (14.30)
Catanzaro-Vibonese (16.30)
Foggia-Fondi (20.30)
Taranto-Melfi (20.30)
Matera-Casertana (20.30)

AKRAGAS-COSENZA (ORE 14.30)
Se si guarda la classifica, è d’obbligo parlare del Cosenza come squadra favorita al successo finale. La formazione calabrese, però, arriva da un periodo nero. Due sconfitte nelle ultime due uscite di campionato, contro Siracusa e Catania. L’ultima vittoria cosentina è datata 20 Novembre, 2-1 al Monopoli davanti al pubblico amico del San Vito.
L’Akragas, con sede ad Agrigento, potrà appunto contare sull’apporto dei propri tifosi, sempre caldi nelle partite casalinghe della loro squadra del cuore. Il quindicesimo posto non soddisfa: con una vittoria, ed annessi tre punti, la classifica potrebbe migliorare nettamente, con i siciliani che potrebbero portarsi nella zona ‘sicura’ della graduatoria.

ANDRIA-JUVE STABIA (ORE 14.30)
Sfida interessante fra Andria Juve Stabia. I campani sono in testa alla classifica, a pari punti col Lecce, e hanno assoluto bisogno di vincere per non perdere la testa della classifica.
L’Andria, con un successo, insidierebbe il Cosenza al quinto posto: i punti di distacco dalle prime quattro rimarranno, in ogni caso, tanti.

CATANIA-MONOPOLI (ORE 14.30)
Alle 14.30, al Massimino di Catania, va in scena il delicato incrocio fra Catania Monopoli, distaccate di un solo punto in classifica.
Nettamente favoriti, sulla carta, i padroni di casa, che potranno contare, oltre che sull’apporto dei tifosi, anche sulla fiducia dopo le due ottime prove contro Vibonese Cosenza.

MESSINA-LECCE (ORE 14.30)
Promette spettacolo, e tanti gol, l’incontro del San Filippo fra Messina Lecce. I siciliani stanno man mano dimenticando il sapore della vittoria, che non arriva dallo scorso 2 Novembre, quando una doppietta di Madonia permise al Messina di superare il Catania.
Domenica, è arrivata una pesantissima frenata sul campo del Melfi, trascinato dal bomber 25enne Ciro Foggia, autore di due gol.
Anche il Lecce è reduce da una sconfitta nel weekend: stesso risultato (0-3) contro il Matera.
L’ultimo precedente fra le due squadre, datato 17 Aprile, finì in pareggio, 1-1.

PAGANESE-SIRACUSA (ORE 14.30)
Sfida di metà classifica fra Paganese Siracusa: favoriti i primi, che arrivano dal pareggio a reti inviolate sull’ostico terreno della Vibonese.
Il Siracusa, invece, si è reso protagonista nel pomeriggio di sabato di un bel successo per 1-0 ai danni del Catanzaro: gol decisivo, al 33′, di Valente.

VIRTUS FRANCAVILLA-REGGINA (ORE 14.30)
La peggior Reggina da mesi a questa parte va in trasferta a Francavilla contro la Virtus, settima in classifica ad un punto dal quinto posto. I calabresi necessitano di una vittoria per allontanarsi dalla zona retrocessione, che attualmente occupa con il 18esimo posto, alle spalle di Messina Vibonese.

CATANZARO-VIBONESE (ORE 16.30)
Catanzaro-Vibonese
è uno spareggio per non retrocedere: la prima squadra è ultima in classifica, a due punti dal Taranto penultimo, mentre la Vibonese è 17esima, a due lunghezze dalla zona salvezza.
Una sconfitta, per il Catanzaro, potrebbe già risultare fatale per la permanenza in Lega Pro.

FOGGIA-FONDI (ORE 20.30)
Il Foggia vuole tenere il passo di Lecce e Juve Stabia, capoliste, e affronta il Fondi, decimo in classifica e reduce dalla sconfitta casalinga per 1-2 contro l’Andria. L’impegno dei padroni di casa non dovrebbe risultato così complicato.

TARANTO-MELFI (ORE 20.30)
Alle 20.30, il Taranto incontra il Melfi. Le due sconfitte di misura contro Lecce e Monopoli rappresentano l’inizio di stagione travagliato dei pugliesi, in piena zona Serie D.

MATERA-CASERTANA (ORE 20.30)
L’ultima partita che andiamo ad analizzare è quella fra Matera e Casertana. I lucani, distanti tre punti dalla vetta del Gruppo C, arrivano da un momento davvero positivo e proveranno a fermare la Casertana, che fino ad ora non ha brillato in campionato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,