Lazio, il problema è in difesa. Il calciomercato offre la soluzione…

Pubblicato il autore: Carmine Errico Segui

Calciomercato Lazio difesa

Lazio problemi in difesa, il calciomercato offre la soluzione
Dalle stelle alle stalle. Quella contro l’Empoli e contro la Juventus sono state due sconfitte che hanno pesato sul processo di crescita della Lazio. La squadra di Pioli stava viaggiando a ritmi altissimi dopo le prime quattro partite di assestamento. Infatti dalla quinta alla decima giornata sono arrivate 5 vittorie e un pareggio, che hanno lanciato i capitolini in alto in classifica. Poi, come detto, le due brusche fermate firmate Empoli e Juventus. Andando ad analizzare alcuni numeri non vi è nessun dubbio su quale sia il problema della Lazio: la difesa. Mentre l’attacco vola (è il terzo della Serie A), la fase difensiva mostra crepe pericolose, infatti la squadra capitolina è la sesta difesa più perforata del Campionato italiano con 16 gol subiti in 12 giornate. È come se la squadra di Pioli partisse in ogni gara con un handicap forte: un gol di svantaggio. Il problema è sopratutto la facilità di inserimento degli attacchi avversari: tutti e tre i gol realizzati dalla Juventus, nascono da errori individuali e di reparto. La scelta di Pioli di un centrocampo votato alla costruzione e poco all’interdizione, comunque da applaudire, potrebbe essere accettata se la difesa fosse granitica. Ma quella della Lazio è tutt’altro che impenetrabile. Perché Basta e Cavanda sono due terzini che spingono molto e che hanno difficoltà nella fase difensiva. A sinistra, invece, Radu dà quella copertura maggiore anche perché il rumeno nasce centrale. Braafheid non ha quelle caratteristiche e copri il ruolo con le stesse pecche dei due terzini destri. Ma il problema è il centrale. De Vrij è destinato a diventare uno dei migliori centrali del futuro, ma adesso non ha ancora la giusta concentrazione e le qualità per dirigere la difesa. Quel ruolo era stato ricoperto con bravura da Gentiletti, autentico colpo a sorpresa nel calciomercato della Lazio, ma l’argentino resterà fuori per infortunio almeno fino a marzo del 2015. Il problema è nelle alternative: Cana, Ciani e Novaretti non danno sicurezze, balbettano troppo spesso e soffrono gli attaccanti agili. L’immagine della difesa della Lazio si specchia in quel tackle congiunto di Basta e De Vrij contro la Juventus, quando si sono scontrati in maniera goffa lasciando spazio agli avanti bianconeri. Si specchia nell’errore di posizionamento di Cana sul gol di Tevez. E allora quale soluzione è da attuare?

Leggi anche:  Coppa Sudamericana: storica affermazione del Defensa y Justicia

Il calciomercato: Stankovic a gennaio e le idee tampone di Pioli
Il calciomercato offre la soluzione ai problemi della Lazio in difesa: l’acquisto a gennaio di Vojislav Stankovic, centrale mancino che si svincolerà a dicembre dal Partizan. Il centrale recentemente ha dichiarato a lalaziosiamonoi.it: “Dopo cinque grandi annate al Partizan è giunto il momento di lasciare il club che amo e che mi ha dato così tanto. Ho imparato molto, ora sono pronto per nuove sfide in Europa in un campionato difficile come quello italiano. E’ vero, la scorsa estate ho ricevuto un’offerta ufficiale da parte della Lazio per un triennale. Vorrei giocare nella Lazio, è un grande club. Magari a gennaio potrebbe nascere una trattativa nel caso mi volessero ancora. Io e il mio agente stiamo aspettando soltanto una loro offerta”. Un affare in pieno stile Tare-Lotito: un parametro zero di buona qualità, piuttosto completo per caratteristiche fisiche. Ma intanto davanti ci sono ancora quattro partite che possono essere decisive per non perdere punti in ottica Europa. La soluzione tampone alla quale starebbe pensando Pioli è riportare Radu nel suo ruolo originale di difensore centrale: con la sua rapidità potrebbe costruire un buon muro in mezzo mentre Braafheid ha mostrato di essere più in palla dei vari Ciani, Novaretti e Cana. Ultimissima possibilità: acquistare Portanova, grandissimo tifoso della Lazio, subito a parametro zero e prepararsi a cedere ne calciomercato di gennaio almeno un centrale dei tre citati: in pole rimane Ciani, che piace in Inghilterra e in Francia.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: