Milan: ipotesi Dani Alves

Pubblicato il autore: Leandro Bianco Segui

Calciomercato Milan Dani Alves
Secondo il Mundo Deportivo il Barcellona a fine stagione non rinnoverà il contratto a Dani Alves. Il quotidiano spagnolo sostiene infatti che nel corso della riunione del consiglio direttivo della squadra catalana, tenutasi martedì scorso, molti degli amministratori hanno espresso preoccupazioni per la situazione che riguarda il lato destro della difesa. Sono tre i calciatori che giocano su quel lato: Dani Alves, Martin Montoya e Douglas. Alves, 31 anni, sta giocando poco ed è scontento, Montoya non è importante per Luis Enrique e Douglas ha giocato soltanto 73 minuti da quando ha firmato il contratto e nell’ultima partita, contro l’Almeria, al suo posto ha giocato Adriano, che è terzino sinistro e si trovava fuori posizione. La risposta della società è stata che non c’era nulla da preoccuparsi visto che Montoya sarà titolare la prossima stagione e che Douglas è perfetto per lo stile offensivo che desidera Luis Enrique per quel lato. Riguardo Alves, il cui contratto scade a giugno 2015 ma con l’opzione di poter rinnovare dopo il raggiungimento di un numero minimo di presenze in questa stagione, la decisione della società sembra chiara: non sarà rinnovato il suo contratto in modo che Montoya e Douglas avranno più possibilità di trovare spazio e di consolidarsi su quel lato. La risposta su Montoya, che ha giocato solo 90 minuti in campionato, ha destato stupore a più di un manager visto che si trova ai ferri corti con Enrique e che era dato in uscita (si parlava dell’interesse del Milan e di altri club per lui).
Ad oggi l’unica certezza che si ha è quella che riguarda l’addio di Dani Alves, che nonostante abbia giocato molto in questa stagione, 720 minuti, il quinto nella Liga per presenze, non rientra più nei piani della società per il futuro. In realtà le motivazioni che hanno spinto la società a fare questa scelta sarebbero il contratto troppo oneroso e i comportamenti poco professionali del calciatore. In ogni caso su di lui il Milan, ed altri club europei, avrebbero già puntato gli occhi. Per i rossoneri sarebbe comunque una trattativa molto complicata visto che il difensore laterale del Barcellona sembra avere espresso la volontà di giocare in Premier League e che il Manchester City avrebbe già preparato una mega offerta per lui. La tendenza del Milan ultimamente sembra essere quella di risparmiare preferendo prendere giocatori in scadenza o a parametro zero, piuttosto che fare investimenti su giovani e talenti da far crescere. Anche questo da un lato rappresenta un problema per la trattativa che riguarda Alves visto che il difensore brasiliano spera di ottenere un contratto molto oneroso e di guadagnare cifre ingenti per quelli che si prospettano gli ultimi anni della sua carriera. Dall’altro lato però il club di Via Rossi deve salvare a tutti i costi la propria reputazione, soprattutto dopo gli ultimi risultati ottenuti in campionato e non può rischiare l’anno prossimo di guardare di nuovo la Champions da casa. In tal senso Alves, con la sua esperienza, per i rossoneri sarebbe un valore aggiunto, che alzerebbe il livello di qualità della squadra di Inzaghi e che riuscirebbe a mettersi facilmente in risalto nel campionato italiano. Per questo, nonostante la trattativa sia davvero complicata, il Milan vuole provarci.

Leggi anche:  Fausto Pari: "Zaccagni al Napoli? Hanno altro a cui pensare"
  •   
  •  
  •  
  •