Campedelli:”Ai tempi d’oro del calcio italiano Chievo vicino a Drogba, Cavani e Ibra”

Pubblicato il autore: Simone Lettieri Segui

drogba

Così’ il Presidente del Chievo Luca Campedelli, durante un’intervista alla Gazzetta, ha rivelato un clamoroso colpo di mercato che stava per mettere a segno se solo la Lazio non si fosse tirata indietro dall’acquistare due giocatori del club veneto: “Drogba? Con tre miliardi di lire era nostro, poi la Lazio, che doveva comprare Eriberto e Manfredini, s’è tirata indietro”.

Su Ibrahimovic: “L’avevamo visto, ma era più vicino al Verona. Cavani è il vero rimpianto: costava tanto, ma con il senno di poi non l’avrei perso. Sono uno dei presidenti più longevi della Serie A? Vuol dire che sto diventando vecchio”.

  •   
  •  
  •  
  •