Inter, Mancini all’Università Bocconi: “Balotelli vuole imitare Ibrahimovic”

Pubblicato il autore: Simone Cerroni Segui

Mancini Balotelli Inter

 INTER INTERVISTA MANCINI BALOTELLI A UNIVERSITA’ BOCCONI MILANO  – Pienone all’Università Bocconi di Milano questa mattina. Grande ospite l’allenatore dell’Inter Roberto Mancini che ha concesso un’intervista ai microfoni del canale multimediale dell’Università. Tanti gli argomenti trattatiti. Dal suo ritorno in nerazzurro al suo passato alla Sampdoria, Manchester City e al Galatasaray, passando per un tema scottante il mercato e le voci sul ritorno di Mario Balotelli all’Inter. BALOTELLI – Dopo gli apprezzamenti in conferenza stampa dei giorni scorsi, Mancini, rivela qual’è la fonte di ispirazione calcistica di Balotelli: “Mario vorrebbe imitare Ibrahimovic, ma Zlatan ha qualche anno in più, ha accumulato un’esperienza, una qualità, una classe e una forza che lui, nonostante giochi da tanti anni, deve ancora acquisire”. Poi prosegue:  “Balotelli le possibilità le avrebbe e sicuramente, a quei tempi, erano straordinari insieme. Mario era giovane, ora pensa un po’ a troppe cose… Spero e mi auguro per lui che possa diventare come Ibrahimovic”. All’epoca Mancini non si era fatto problemi a portare in campo Balo a soli 17 anni. Mancini infatti ha sempre creduto sui giovani. Fattore che ribadisce nell’intervista riferendosi alla convocazione di 6 primavera nella partita contro il Quarabag in Europa League e in campionato contro il Chievo. “Io sono per i giovani anche per governare le federazioni. I giovani possono anche sbagliare, ma sicuramente lo fanno sempre in buona fede e dagli sbagli si diventa sempre persone migliori. Penso che i giovani siano il nostro futuro, io ho sempre il desiderio di aiutarli a crescere”.

Leggi anche:  Serie D, Maicon (ex Inter) torna a giocare nei dilettanti?

Balotelli mancini inter

BALOTELLI E MANCINI AL MANCHESTER CITY 

Balotelli mancini inter

  •   
  •  
  •  
  •