Mercato Inter, Mancini: “Nessuna trattativa per Cerci”. In pole Podolski e Diarra

Pubblicato il autore: Danilo Montefiori Segui

Roberto Mancini InterIl mercato dell’Inter non si ferma e nonostante la battuta d’arresto su Alessio Cerci è lo stesso Mancini a gettare acqua sul fuoco: “Non sono arrabbiato, lo seguivamo come tanti e non è mai iniziata una trattativa”. Nessun risentimento quindi per l’ala finita ai cugini del Milan. Piuttosto, una sana determinazione affinchè il mercato dell’Inter porti ad altri nomi della lista acquisti come Podolski e Diarra. Per i nerazzurri, che nel frattempo monitorano anche la situazione di Lavezzi nel PSG, i due nomi sarebbero in cima alle preferenze: “Podolski fa parte di una lista di giocatori che seguiamo, vedremo cosa arriverà – ha spiegato Mancini -. Anche Diarra è molto bravo. Ha un contenzioso in corso (con la sua attuale squadra, la Lokomotiv Mosca, che deve ancora pagare alcune spettanze, ndr) e dobbiamo vedere come si risolve”.

Una cosa è certa, il mercato dell’Inter qualche risultato dovrà portarlo, anche solo per calmare una piazza ancora in subbuglio: “Ci prepareremo al meglio per il girone di ritorno – ha rincuorato il mister nerazzurro – Il mercato? Partiamo sempre dagli esterni, quella è la nostra principale necessità”. Una parziale battuta d’arresto sull’ipotesi Podolski arriva comunque dal diretto interessato,che attraverso Sky Sport Germania ha fatto sapere: “Quelle sull’Inter sono solo voci, con l’Arsenal ho un contratto ancora di un anno e mezzo che scadrà nel 2016″. Parole da pompiere ma che lasciano intendere  come da qui al 5 gennaio le cose possano cambiare. Infine, una suggestione per i tifosi nerazzurri viene dalle parole su Wesley Sneijder: “E’ un campione, mi farebbe enormemente piacere ritrovarlo. Anche con la Juventus come avversario…”. Se son rose…

  •   
  •  
  •  
  •