Milan: prima il sinistro poi il…Destro

Pubblicato il autore: Luca De Iaco Segui

mattia destro
Il mercato del Milan è entrato nel vivo del mercato di “riparazione” di gennaio e Filippo Inzaghi ha già riempito qualche paginetta della sua agenda, quella con scritto “giocatori che vorrei…”, mettendo una spunta positiva alla voce Alessio Cerci. I nomi dei giocatori desiderati dall’allenatore rossonero sono diversi: Nastasic per la difesa, Perotti per il centrocampo, Okaka e Muriel per l’attacco. Da oggi tuttavia si è aggiunto un nuovo nome nella lista degli attaccanti desiderati, ovvero Mattia Destro classe ’91 che attualmente gioca, molto poco, nella Roma di Garcia il quale ultimamente sta preferendo giocatori più rapidi e versatili come Gervinho, Florenzi e Ljajic rispetto a una prima punta stabile come Mattia.
Inzaghi, invece, vorrebbe proprio un giocatore come Destro per consentire di avere una variante tattica al “falso nueve” Menez, avendo bocciato sia Pazzini (per lui sirene inglesi) sia Niang (possibile scambio con Muriel) sia Torres, poi ceduto per il sinistro più chiacchierato del momento, Alessio Cerci, che si unirà alla squadra dall’1 gennaio.
Il prezzo per il cartellino di Destro è molto alto (20 milioni) per questo la possibile trattativa potrebbe andare avanti solo nel caso in cui la Roma accettasse il prestito del giocatore, trattativa simile a quella di Cerci, oppure alcune voci parlerebbero di uno scambio con El Shaarawy, giocatore che piace molto a Garcia e che sarebbe il sostituto perfetto di Gervinho, impegnato a Gennaio con la sua nazionale nella Coppa d’Africa.

  •   
  •  
  •  
  •