Calciomercato Juventus: preso Tello, baby prodigio colombiano. VIDEO

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

calciomercato juventus

Calciomercato Juventus sempre più proiettato al futuro e ai giovani. In attesa dei grossi nomi – Osvaldo su tutti – la Juve si sta muovendo sui giovanissimi, in una politica che in questi ultimi anni ha premiato la società bianconera, basti pensare solamente al nome di Paul Pogba, oggi richiesto da mezzo mondo e arrivato alla Juve per un tozzo di pane o poco più. In questa sessione di calciomercato Juventus ed Envigado, squadra colombiana, hanno raggiunto l’accordo per il passaggio in bianconero del colombiano Andrés Tello, un prospetto del quale si parla benissimo, in questi giorni impegnato nel Sub20 sudamericano, una vera e propria vetrina per giovani talenti. Proprio ieri la sua Colombia ha pareggiato 1 a 1 contro l’Argentina e Tello è stato uno dei migliori in campo.
Calciomercato Juventus: chi è Tello
Andrés Tello è un classe 1996, ha quindi appena 19 anni. Non molto alto, fisico ancora da costruire, è un esterno d’attacco che può giocare indifferentemente in un 4-4-2 o in un 4-3-3, sempre con ottimi risultati. Per dare un’idea del ruolo e delle caratteristiche, in Colombia è stato definito “il nuovo Cuadrado”. Veloce, abile nel dribbling, ha buona tecnica e buon tiro da fuori, ma deve migliorare ancora sotto porta.
Calciomercato Juventus: le cifre dell’accordo per Tello
Gli agenti del colombiano ieri hanno incontrato a Milano Marotta e Paratici e hanno definito l’accordo sulla base del prestito con diritto di riscatto a favore della Juventus fissato a un milione di euro. Tello si aggregherà alla Primavera di Fabio Grosso, dove verranno valutate le sue qualità. Poi, in base ai risultati, la Juventus deciderà se darlo in prestito o aggregarlo alla prima squadra già nel ritiro estivo. Se Tello confermerà tutte le qualità messe in mostra sinora con la sua squadra di club e con la Nazionale giovanile, la Juventus avrà fatto davvero un grande affare. Conosciamolo meglio in questa intervista rilasciata alla TV colombiana

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: