Calciomercato Juventus, Tevez rinnova o no? Il suo agente: “Prima la Champions, poi deciderà”

Pubblicato il autore: Andrea Sicuro Segui

Tevez e la maglia numero 10

Si fa sempre più ingarbugliata la questione legata al rinnovo del contratto di Carlitos Tevez, in scadenza nel 2016. Le ottime prestazioni dell’Apache, che a suon di reti (13 nel girone d’andata) sta trascinando la Juve verso il quarto scudetto consecutivo, ha fatto drizzare le antenne in Corso Galileo Ferraris: se l’intenzione della dirigenza bianconere é quella di proporre il prolungamento , non altrettanto si può dire per l’argentino e il suo entourage che invece prendono tempo. Il suo agente, Kia Joorabchian, a Tuttosport ha rilasciato un’intervista che di certo non contribuirà a rasserenare gli animi dei tifosi che temono di perdere alla naturale scadenza dell’accordo quadriennale siglato nel 2012 dall’attaccante un elemento imprescindibile per Antonio Conte prima e Massimiliano Allegri poi. Queste le parole di Joorabchian al giornale torinese: “L’argomento contrattuale sarà affrontato da Carlos tra un anno, non prima. A quel punto si vedrà- continua- Carlitos mi ha detto che in questo momento vuole concentrarsi sullo scudetto, sulla Champions, su tutto quello che può vincere con la Juve. Perché Tevez vorrebbe per davvero vincere tutto: altri due campionati in bianconero, e naturalmente la Champions, il suo sogno”. Parole di circostanza dunque, atte a non distrarre l’ambiente in un periodo cruciale della stagione, dove la squadra di Allegri si giocherà tutto. Parole confermate tra l’altro a caldo dallo stesso giocatore, dopo la partita col Verona che l’ha visto straordinario protagonista nel 4-0 finale della sua squadra. Ecco cosa ha dichiarato domenica ai microfoni di Sky Sport: “Ho già detto che non voglio rinnovare in questo momento. Non é una cosa definitiva, ma per adesso non posso mentire alla gente. Sarebbe inutile firmare per altri 4-5 anni e poi andare via prima della fine del contratto. E’ un’idea, ma non significa che non possa cambiare“. 

Non é un mistero infatti che l’ex attaccante di City e United sogni un giorno di chiudere la carriera col Boca Juniors, il club che l’ha lanciato nel calcio che conta: bisognerà solo vedere quanto questo sogno sia destinato a essere coronato in fretta.

  •   
  •  
  •  
  •