Calciomercato Milan, torna l’ipotesi Soldado

Pubblicato il autore: Leandro Bianco Segui

Si avvicina l’apertura ufficiale della sessione invernale di calciomercato e il Milan vuole farsi trovare pronto. Infatti i rossoneri, che hanno l’esigenza di perfezionare la rosa per poter puntare quanto meno al terzo posto in campionato, sembrano voler essere i protagonisti del mercato di gennaio. Dopo lo scambio Torres-Cerci, con un prestito di diciotto mesi, il club di Via Rossi sta pensando ad un altro attaccante in alternativa a Ménez o Pazzini. L’attaccante francese sembra in buona forma e non dovrebbe essere a rischio. Mentre il Pazzo, che è in scadenza di contratto e non è ben visto da Inzaghi, quasi sicuramente partirà. Il nuovo nome che circola per l’attacco è quello di Roberto Soldado, 29 anni, centravanti spagnolo, arrivato al Tottenham alla fine del 2013. In realtà questo nome in casa Milan tanto nuovo non è visto che i rossoneri lo seguono da tempo e avevano già pensato di acquistarlo lo scorso agosto come sostituto di Balotelli. L’idea del Milan è di prendere il calciatore in prestito con diritto di riscatto a fine stagione ma il Tottenham vorrebbe cedere il giocatore a titolo definitivo. Un bel problema per i rossoneri, che non vorrebbero spendere tanti soldi per un attaccante in questa sessione di mercato. Inoltre per Soldado sono arrivate già delle offerte dalla Spagna solo che il prezzo del suo cartellino è ancora molto alto. Gli Spurs vogliono assolutamente liberarsi del giocatore, che non rientra più nei piani dell’allenatore, e alleggerire così la rosa. Qualche giorno fa in Brasile l’a.d. rossonero Adriano Galliani ha incontrato Kia Joorabchian, procuratore di Soldado, che non aveva escluso l’ipotesi di prestito a secco. La trattativa non è facile e il giocatore rischia seriamente di sfumare se gli inglesi non ammorbidiscono la loro posizione. Nei prossimi giorni dovrebbero esserci novità in merito.

  •   
  •  
  •  
  •