Calciomercato Juventus, non solo Balo. Torna d’attualità Neto

Pubblicato il autore: Carmelo Dimitri Segui

neto-fiorentina-brasileTra poco più di un’ora la Juventus di Allegri sarà in campo per l’importantissimo posticipo serale che la vedrà impegnata al San Paolo contro il Napoli, un campo storicamente ostico per i bianconeri. Nonostante sia tempo di dare spazio al campo giocato, il calciomercato però non si ferma e continua a riservare indiscrezioni succulente per i top club italiani. Per quel che riguarda la Juve, oggi è stata sicuramente la giornata della clamorosa voce che vorrebbe i bianconeri interessati a Mario Balotellli. Un’idea che se si concretizzasse avrebbe dell’incredibile, ma che per ora resta una semplice suggestione.

In passato si era parlato di un interessamento, da parte di Marotta e Paratici, per il portiere brasiliano della Fiorentina, Neto, che è in rotta con il club viola e ha rifiutato di rinnovare il contratto. Da lì in poi, Vincenzo Montella, gli ha preferito il rumeno Tatarusanu tra i pali. L’estremo difensore, però, è stato recentemente accostato anche alla Roma che sta cercando un sostituto di Morgan De Sanctis. Oggi, però, si è tornati a parlare dell’ipotesi torinese, sponda juventina, per lui. Il portiere piace e lo si sta valutando come possibile alternativa a Gianluigi Buffon, che non mostra segni di cedimento, ma chiaramente non è eterno.

Ecco che allora, visti i rapporti ormai tesissimi tra il brasiliano e la società viola, a Torino stanno pensando all’ipotesi di prenderlo già a gennaio e di farlo maturare sotto la supervisione di Buffon. La Fiorentina potrebbe accettare di intavolare una trattativa anche perché sarebbe stuzzicata dall’idea di portare a Firenze, Sebastian Giovinco (anche se il giocatore piace al Toronto il MLS), calciatore che piace a Montella e che sembra essere stato offerto da Marotta come contropartita tecnica per arrivare a Neto. L’altra strada, invece, parla di uno scambio tra portieri, con il carioca che andrebbe a Torino e Marco Storari che arriverebbe in Toscana per portare un po’ di esperienza al reparto arretrato gigliato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: