Cassano al Bari, Paparesta:”E’ un sogno difficile”

Pubblicato il autore: Mattia Emili Segui

 

cassano bariCASSANO-BARI: Dopo il polverone smosso dall’addio di Cassano al Parma, con le successive polemiche tra il barese e il tecnico dei crociati Donadoni, ora si aperto il toto-mercato: Fantantonio ha dichiarato di essere stufo dell’ambiente del calcio e che potrebbe rimanere a casa fino a giugno, con la concreta ipotesi di appendere definitivamente le scarpe al chiodo questa estate. Tuttavia, per Cassano non mancano gli estimatori: la stima con Mancini c’è da sempre, anche se l’Inter, con i nuovi acquisti, non ha un urgente bisogno di innesti in quella zona di campo. De Laurentis in passato aveva flirtato con Cassano, il quale aveva speso sempre parole gratificanti per l’ambiente napoletano. Anche Allegri, che ha avuto il Pibe de Bari al Milan, non ha chiuso del tutto ad un suo possibile approdo in bianconero. Lo stesso allenatore della Juventus l’ha anche definito “fondamentale per lo scudetto vinto in rossonero”. Ma l’ipotesi più suggestiva è sicuramente quella di tornare nella sua Bari. Per Cassano la serie B non sarebbe un problema, ed il popolo pugliese sarebbe pronto a riaccogliere a braccia aperte il “figliol prodigo”; ma è il proprietario del Bari Paparesta a placare gli entusiasmi:

Leggi anche:  Fiorentina, all-in su Piatek per gennaio

“Cassano sa che da noi sarebbe il benvenuto, ma resta un sogno difficile da realizzarsi. Ora pensiamo solamente alla salvezza”. Soltanto parole di circostanza? Chissà. Intanto a Bari è tornato un altro talento nato e cresciuto nel capoluogo pugliese, definito da alcuni proprio come l’erede di Antonio Cassano: Nicola Bellomo. Che sia di buon auspicio per riportare al San Nicola l’entusiasmo dei giorni migliori?

  •   
  •  
  •  
  •