Inter, caso Osvaldo: vicino l’accordo con il QPR

Pubblicato il autore: Leandro Bianco Segui
Ieri il ds nerazzurro Piero Ausilio è volato in Inghilterra per incontrare la dirigenza della squadra inglese. Osvaldo nel frattempo si è presentato alla Pinetina e gli è stato negato l’accesso. E la vicenda potrebbe finire in tribunale…

osvaldo

Ci sarebbero delle novità importanti sul caso Osvaldo. E arrivano dall’Inghilterra: ieri pomeriggio infatti il direttore sportivo dell’Inter, Piero Ausilio, è volato a Londra per incontrare i dirigenti del Southampton con cui ha parlato della situazione dell’attaccante nerazzurro. Ricordiamo che Osvaldo, dopo aver litigato con Mancini e dopo essere sparito per quattro giorni, è stato prima messo fuori rosa e poi sospeso da tutte le attività tecniche. Le scuse del giocatore non hanno fatto cambiare idea all’Inter, che adesso opta per la risoluzione del contratto. Il Southampton ha fatto sapere che non ha intenzione di riprenderselo né tanto meno di trattare la sua cessione visto che è l’Inter a possedere il suo cartellino fino a giugno. Sarà la società nerazzurra dunque a decidere se far partire Osvaldo e a scegliere in quale squadra farlo andare. Secondo quanto rivela Calciomercato.com, il Southampton sarebbe disposto a concedere all’Inter uno sconto sul riscatto del cartellino di Osvaldo, scendendo da sette a sei milioni. Gli inglesi in cambio chiedono che si cambi la formula del riscatto facendolo passare da diritto ad obbligo. All’Inter però non importa riscattare il cartellino del giocatore perché è decisa a farlo partire.

Osvaldo ha già rifiutato diverse offerte (l’ultima quella del Torino) e adesso su di lui ci sarebbe pure la Fiorentina, che avrebbe già presentato una prima offerta. Le squadre italiane preferite dell’attaccante però sono Juventus e Milan: i bianconeri non sembrano interessati e puntano su Zaza; i rossoneri invece stanno seguendo la vicenda con attenzione e potrebbero inserirsi da un momento all’altro. In alternativa Osvaldo vorrebbe andare a giocare in Premier. E l’ipotesi più accreditata per lui in questo momento sembra proprio questa. Il Southampton ha fatto sapere di aver ricevuto un’offerta da parte del Queens Park Rangers e ieri in Inghilterra il ds nerazzurro Piero Ausilio avrebbe parlato anche con il QPR, che vorrebbe prendere Osvaldo in prestito fino a giugno. Ausilio inizialmente avrebbe chiesto di inserire Taarabt nella trattativa ma la squadra inglese si è rifiutata. Secondo quanto riporta Sky Sport, nelle ultime ore Inter e QPR sarebbero vicine all’accordo per la cessione del giocatore. Adesso la decisione spetta all’attaccante italo-argentino anche se l’Inter non vuole lasciarlo troppo libero di decidere dove andare. L’obiettivo della società è quello di arrivare ad una soluzione della vicenda evitando la bagarre e senza minare la serenità dell’ambiente nerazzurro. Intanto ieri Osvaldo, nonostante la sospensione, si è presentato alla Pinetina e ha provato ad allenarsi ugualmente. L’Inter però non lo ha fatto entrare, una reazione che non è affatto piaciuta al giocatore che adesso potrebbe fare causa alla società nerazzurra per mobbing.

  •   
  •  
  •  
  •