Inter, il dg Fassone: “E ora via alle cessioni”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

Fassone-2

Il dubbio che attanagliava quasi tutti i tifosi interisti, dopo gli acquisti folli di gennaio, viene confermato oggi dalle dichiarazioni di Marco Fassone, dg nerazzurro che, intervenuto ai microfoni di Radio1, non ha fatto nulla per nascondere le prossime strategie del club, improntate, sembrerebbe, alla massima austerity: “Adesso stop a nuovi arrivi – dice il dirigente dell’Inter a Radio Uno -. Abbiamo bisogno di riequilibrare il sacrificio fatto e di alleggerire la rosa, siamo sotto la lente di ingrandimento dell’Uefa e vogliamo dare un segnale di essere rispettosi delle regole. Se ci proiettiamo invece verso l’estate, possono succedere diverse cose”.

“I vari prestiti di giocatori  diventeranno obblighi di riscatto, per cui abbiamo spese previste che scadranno prossimamente. A quel punto o l’Inter ragguiunge la qualificazione alla Champions che porta risorse importanti, oppure sarebbe inevitabile fare ricorso a qualche cessione. Abbiamo dei fardelli che non si possono smaltire rapidamente…”.

Il tam tam mediatico si è già messo in azione, scatenando i legittimi timori della tifoseria dell’Inter che, in campo, ha finalmente ritrovato un’Inter competitiva. Ma ora, paradossalmente, le paure dell’Inter arrivano da calciomercato.

Dopo gli acquisti di Podolski e Shaqiri, chi saranno i nomi da sacrificare? Visto che l’obiettivo Champions continua ad essere lontano, è lecito porsi questa domanda. Fare nomi al momento è difficile, ma ipotizzare un futuro lontano da Milano per Juan Jesus, Kuzmanovic e Guarin, non sembra fantamercato. Staremo a vedere. I tifosi dell’Inter vogliono tagliare la testa al toro e sognano il piazzamento Champions. Per allontanare i brutti pensieri. E le dichiarazioni preoccupanti di Fassone.

 

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: