Sneijder-Juve, ore decisive

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

Un vero e proprio blitz, quello di Agnelli, Marotta e Paratici, a Vinovo. Colloquio di un’ora con Massimiliano Allegri. Motivo della chiacchierata? il mercato della Juve e, soprattutto, Wesley Sneijder. Il fantasista olandese, in uscita dal Galatasaray, è vicino ai bianconeri. I dirigenti juventini stanno studiando la strategia migliore per arrivare al giocatore. Magari approfittando della grave crisi economica in cui versa da qualche mese il club di Istanbul. Il progetto di Agnelli è questo: ottenere dal Galatasaray la rescissione unilaterale del contratto e poi tuffarsi sul giocatore con una proposta contrattuale irrinunciabile: 4,5 milioni di euro per i prossimi 18 mesi. Ufficialmente, i giallorossi turchi per Sneijder chiedono 8 milioni di euro. Una somma che la Juve non è disposta a pagare e, appunto, studia le strategie alternative. Il contratto dell’olandese, formalmente, scadrà nel giugno 2016. Il coltello dalla parte del manico insomma, ce l’hanno i turchi.

La trattativa è in peno svolgimento in queste ultime ore. L’entourage del giocatore ha già manifestato a Marotta il gradimento del loro assistito, ci sono buone possibilità che l’affare possa andare in porto.

Ma affinché ciò accada, c’è bisogno della buona volontà di tutti. I tempi stringono, il mercato ancora non è entrato nel vivo, ma non c’è da perdere neppure un secondo. La concorrenza è sempre in agguato, Snejider dopotutto non ha suscitato solo l’interesse della Juventus ma anche di altri club, inglesi su tutti. Occorre un blitz alla Marotta.

Per Sneijder si tratterebbe così di un ritorno in Italia dalla porta principale. Lui, con l’Inter uno degli eroi del triplete, andrebbe a vestire la maglia bianconera. Con qualche mugugno da parte dei tifosi. Ma pecunia non olet -dicevano i latini-. E allora Wesley è pronto per la sua nuova avventura. Stavolta, tutta colorata di bianconero. 250px-Wesley2012

  •   
  •  
  •  
  •