Napoli, Bigon sul mercato e le polemiche con la Juve:”Siamo una società rispettosa! Per il mercato stiamo seguendo…”

Pubblicato il autore: Nicola Iuzzolino Segui

Bigon

Chiaro a tutti. Il Napoli è al momento una delle società più attive sul mercato, che si parli del fronte entrata o di quello in uscita. Si inseguono molti obiettivi, si aggiungono sempre nomi nuovi al taccuino, ma alle indiscrezioni di mercato non seguono necessariamente trattative concrete.

Di questo ha parlato a Radio Goal il DS azzurro Bigon:
Inler? Si tratta di un calciatore importante, al momento non sta giocando con continuità ed è normale che si diffondano certe voci, ma non vogliamo cederlo. Brozovic? E’ un calciatore interessante, ma al momento non lo stiamo trattando. Maggio e Mesto in scadenza? Abbiamo il tempo per parlarne ed affrontare la questione con calma. Quando finirà il mercato ci concentreremo pure su questi aspetti. Altri colpi per il Napoli? Restiamo con le orecchie aperte per altri possibili affari, ma al momento non c’è nulla di concreto. Darmian, Donati e Destro? Ci interessano ma al momento non c’è nessuna trattativa. Lucas Leiva, Camacho e Suarez? In questo momento non ci sono possibilità che arrivino, ma quello che succederà nelle prossime settimane o in estate non lo posso sapere”.

Ma oltre al mercato, ci sono anche altre questioni da chiarire. Le polemiche post Napoli-Juve, per esempio:
Siamo una società rispettosa della classe arbitrale, ma le nostre rimostranze hanno fondamento perchè contro la Juve abbiamo subìto decisioni evidentemente sbagliate che ci hanno penalizzato. In questo momento è utile riportare equilibrio riguardo alla situazione che si è creata, così come è giusto ricordare che il Napoli da anni non commenta e non rilascia dichiarazioni lesive della classe arbitrale. Le nostre rimostranze dopo Napoli-Juve sono state frutto di errori evidenti, ma non puntando il dito contro Tagliavento o contro qualcuno in particolare, è stato un atto per evidenziare che c’erano stati episodi che hanno danneggiato il Napoli e condizionato lo svolgimento della partita. Per il resto la nostra filosofia è da sempre improntata al fair play e su questa linea proseguiremo anche in futuro”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Juventus, testa al mercato: aperta l'idea su Milik e Giroud