Osvaldo al Milan, se salta Destro

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

20111009_italia-osvaldoCalciomercato Inter, ora c’è da sfoltire. Nella serata di ieri, l’improvviso impennarsi della trattativa. Pablo Daniel Osvaldo nelle mire del Milan. Ne hanno parlato ieri i dirigenti rossoneri a Milanello. Berlusconi a colloquio con Galliani: se non arriva Destro, si vira su Osvaldo. Eppure anche il Cagliari faceva sul serio. Il presidente Giulini, con l’acqua alla gola dopo il tormentato inizio di campionato, era determinato a condurre in porto quello che sarebbe stato l’affare del secolo rossoblù: l’arrivo nell’isola di Osvaldo, sempre più emarginato  ad Appiano Gentile e praticamente scartato dall’Inter. La società rossoblù faceva talmente sul serio, che Ausilio e Marroccu ( i due Ds e responsabili del mercato di Inter e Cagliari) si sono anche incontrati. Ma la trattativa, praticamente, non è mai veramente nata. L’idea di trasferire il giocatore in Sardegna alla corte di Zola si è immediatamente arenata per le forti perplessità di Osvaldo, non convinto della destinazione assegnata. Lo scarso appeal dei rossoblù alla base delle titubanze dell’italo-argentino. Il giocatore desidera trovarsi lui la squadra preferita e non intende subire imposizioni da una società con la quale è ormai ai ferri corti. Neppure l’Inter, ovviamente, è disposta a tollerare imposizioni da parte del bizzoso argentino. E allora il possibile trasferimento di Osvaldo fin da gennaio in un altro club è oggi più che mai ancora in alto mare. Una cosa per ora sembra certa: non andrà in Sardegna, dove pure Giulini, Zola e Casiraghi erano disposti a fare carte false pur di abbracciarlo. Nelle ultime ore, oltre al Milan, sembra in rialzo la candidatura del Torino. Osvaldo non ha fretta. L’Inter, si. L’attaccante vorrebbe aspettare ancora qualche giorno, in attesa che magari si faccia avanti qualche big (il Milan?). Il futuro in nerazzurro di Osvaldo è comunque segnato: o a gennaio o a fine stagione, il calciatore si separerà dall’Inter. Tutti gli indizi portano a ritenere che la cessione del giocatore sarebbe comunque imminente. L’addio sembra una questione di giorni. E l’approdo al Milan, un clamoroso colpo di scena.

  •   
  •  
  •  
  •