Thohir, 60 milioni per rifare grande l’Inter

Pubblicato il autore: Francesco Meola Segui

thohir_getty

Alla fine a prevalere è stato l’animo del tifoso più che quello del presidente. Erick Thohir, infatti, non avrebbe mai voluto trovarsi nella condizione di sborsare di tasca propria una cifra importante ma la necessità di far fronte ai problemi finanziari del proprio club hanno spinto l’indonesiano a mettere sul piatto 60 milioni di euro, di cui una buona parte da destinare al rafforzamento della squadra.

Il presidente dell’Inter vuole riportare i nerazzurri ai fasti degli scorsi anni e per farlo vuole mettere Mancini ed Ausilio nelle condizioni di operare sul mercato nel modo migliore. A tal proposito il ds Ausilio sta già seguendo numerose piste tenendo d’occhio alcuni tra i migliori giovani profili europei e diversi big in scadenza di contratto. Nel mirino ci sono infatti giocatori quali l’attaccante ghanese del Marsiglia con passaporto francese André Ayew (classe 89′), il trequartista del Lione Nabil Fekir nonché un giovanissimo il cui cognome già scalda i cuori nerazzurri. Si tratta infatti del diciannovenne attaccante Giovanni Simeone, figlio del tanto amato Cholo, attualmente in forza al River.

Leggi anche:  News mercato Lazio, Fiorentina Caicedo si può fare: bastano 5 milioni per portarlo via da Roma

L’iniezione di denaro voluta da Thohir dovrebbe quindi accelerare alcune di queste operazioni ma soprattutto rilancia le ambizioni di un’Inter che probabilmente si lascia definitivamente alle spalle la volontà di puntare esclusivamente sull’autofinanziamento. La strada in tal senso è ancora lontana ed il magnate indonesiano sembra aver compreso, suo malgrado, l’importanza di dover elevare il tasso tecnico della squadra per renderla nuovamente competitiva almeno in ambito nazionale. Per tornare ai massimi livelli in Europa, infatti, ci vorrà decisamente più tempo ma la strada è tracciata: l’Inter del futuro sarà nuovamente grande, parola di Erick Thohir.

  •   
  •  
  •  
  •