De Laurentiis e Benitez ai ferri corti: tra due mesi arriva Spalletti

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

benitez-de-laurentiis-napoli

Il calciomercato degli allenatori è pronto a riservarci un nuovo avvicendamento. O, se preferite, un nuovo ribaltone. Sarà Luciano Spalletti, a giugno, a sostituire Rafa Benitez sulla panchina del Napoli. Gli azzurri, dopo l’eliminazione di ieri dalla Coppa Italia, sono in ritiro per decisione di Aurelio De Laurentiis. Il presidente è di umore nero. Ieri si è sfogato in sala stampa, improvvisando un siparietto carico di rabbia. Ma i giocatori (spediti da oggi in ritiro) non sono l’unico bersaglio del presidente. De Laurentiis ce l’ha (e anche molto) con Benitez. Pubblicamente, nonostante il presidente sia un sanguigno, non vuole tuttavia rischiare di rompere definitivamente il giocattolo. Nessun riferimento polemico, quindi, verso l’allenatore. Ma De Laurentiis già da tempo ha deciso: Benitez non sarà l’allenatore del Napoli per la prossima stagione. E questo non perché sarà Benitez a volerlo, ma perché è il presidente che si è convinto a cambiare. Con lo spagnolo non c’è più feeling. Ci sono solo lunghi silenzi e clima imbarazzato. A De Laurentiis non sono andate giù le ultime decisioni tattiche dell’allenatore, in più non ne condivide uscite pubbliche e dichiarazioni. Luciano Spalletti (contattato un mese fa anche dalla Roma) e che a giugno si libererà dal ricco contratto ancora in essere con lo Zenit, è pronto a prender casa sotto al Vesuvio. I dettagli dell’operazione: contratto triennale a 3 milioni di euro più bonus a stagione. Spalletti è pronto a dire si al Napoli. Benitez è ormai fuori gioco. Sarà il tecnico toscano il prossimo allenatore di questo Napoli in crisi.

  •   
  •  
  •  
  •