Inter: da Yaya Tourè a Kondogbia, quante difficoltà per Mancini

Pubblicato il autore: Carlo Perigli Segui

kondogbiaSe c’è una certezza intorno al mercato dell’Inter è la volontà di Mancini di avere un centrocampista di livello a disposizione. L’identikit tracciato dall’allenatore di Jesi è presto detto: un mediano completo, capace sia di agire da frangiflutti che di partecipare alla manovra con la tecnica e l’intelligenza tattica necessarie, caratteristiche che Medel nel corso della stagione ha mostrato di non avere. Un profilo che fino a ieri si sposava alla perfezione con le caratteristiche di Yaya Tourè, ma che oggi, complici le ultime dichiarazioni provenienti da Manchester, sembra portare l’Inter in direzione Montecarlo, per sondare le disponibilità di Geoffrey Kondogbia.

RETROMARCIA TOURÈ, CHI SI SORPRENDE?

Dopo mesi di ammiccamenti e velati messaggi d’amore, l’idilliaca storia tra Mancini e Tourè si è improvvisamente arenata. A stretto giro di posta sono arrivate prima le dichiarazioni del Manchester City, che ha deciso di trattenere il giocatore per un’altra stagione, poi quelle del giocatore, che ha chiuso le porte ad un suo trasferimento a Milano. Una sorpresa? Non proprio, data per scontata la voglia di Tourè, ormai 32enne, di giocarsi le coppe europee negli ultimi anni ad alti livelli della sua carriera.

KONDOGBIA, ALTERNATIVA DI LUSSO MA STRADA COMPLICATA

A Corso Vittorio Emanuele queste considerazioni sono state già digerite, ed è maturata la consapevolezza che il prossimo mercato estivo andrà basato sull’acquisto di giovani talenti in cerca di visibilità. Un identikit che corrisponde in pieno a quello di Geoffrey Kondogbia, per tutti lo Yaya Tourè del futuro. Classe 1993, del campione ivoriano Kondogbia ricalca sia la forza fisica che la spiccata duttilità, che lo consente di essere schierato sia da mediano che interno di centrocampo. Perfetto no? Insomma, perchè anche qui la strada dell’Inter è tutt’altro che in discesa. Il Monaco non ha alcuna necessità di cedere il giocatore, il cui cartellino è valutato circa 25 milioni di euro. Sul talento francese, inoltre, si sono già accesi i fari di Manchester United e Liverpool, club che ad oggi possono permettersi un esborso economico con meno patemi d’animo rispetto all’Inter. Insomma, ad un mese dall’apertura del mercato, i tifosi dell’Inter si preparano a vivere l’ennesimo “thriller” estivo.

  •   
  •  
  •  
  •