Mercato Milan, le ‘big’ d’Europa puntano un talento rossonero

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri Segui

calciomercato milan

MERCATO MILANMentre Silvio Berlusconi e Adriano Galliani stanno provando di tutto per riportare nella panchina milanista Carlo Ancelotti, prima di pensare ai colpi di mercato Milan che dovrebbero rivoluzionare la rosa rossonera rendendola sempre più competitiva e soprattutto italiana, il club di Via Aldo Rossi rischia di perdere una grande promessa proveniente dal proprio vivaio, ovvero l’estremo difensore Gianluigi Donnarumma.

LE ‘BIG’ D’EUROPA SU DI LUI – Come riportato dall’edizione odierna della ‘Gazzetta dello Sport’, infatti, il portiere della primavera di Brocchi, classe 1999 e autentico protagonista dei recenti Europei Under 17 che si sono disputati in Bulgaria, sarebbe finito nelle mire dei più importanti club d’Europa, come il Real Madrid di Perez, il Manchester United di Van Gaal, il Psg dello sceicco Al Khelaifi e di Blanc, il Liverpool di Brendan Rodgers e il Chelsea di José Mourinho e Roman Abramovich. Corteggiatori di altissimo livello per un ragazzo che ha mostrato le sue grandi doti e il suo talento nella recente competizione continentale, che ha visto l’Italia eliminata ai quarti di finale ma che può vantare la conquista del premio, proprio da parte di Donnarumma, di miglior portiere del torneo insieme al secondogenito di Zinedine Zidane Luca.

CARATTERISTICHE Donnarumma, come detto, è un portiere classe 1999 che, nonostante la sua invidiabile altezza (196 centimetri), fa della reattività e delle uscite basse due delle sue armi migliori. A ciò aggiunge una grande personalità (che gli permette di guidare ottimamente il reparto difensivo e concedere grande fiducia agli stessi difensori), messa in mostra sia durante l’anno con la Primavera di Brocchi sia con la rappresentativa italiana agli Europei, e che ne fa di lui un profilo molto promettente e su cui poter puntare in futuro. Non è un caso, infatti, che uno dei procuratori più importanti del mondo come Mino Raiola ne abbia apprezzato le doti e lo abbia inserito nella sua squadra.

E IL MILAN?Anche in casa Milan, ovviamente, non sono passate inosservate le sue prestazioni, tanto che i rossoneri hanno provveduto sin da subito a blindarlo con un contratto firmato fino al 2018 e con l’intenzione di inserirlo stabilmente, già dal prossimo anno, tra le fila della prima squadra. Il tutto per permettergli di crescere sotto un’ottima guida come quella di Diego Lopez e sotto i consigli di Christian Abbiati, ancora in dubbio se continuare a calcare i campi di calcio o appendere le scarpette al chiodo e dedicarsi alla preparazione dei portieri. Qualora dovesse prevalere quest’ultima ipotesi, Abbiati si troverebbe a lavorare quasi sicuramente (a meno di clamorosi risvolti di mercato Milan) anche con Donnarumma, un profilo che ben si sposa con l’idea di un Milan quasi tutto italiano e in grado di poter tornare a competere nuovamente per i palcoscenici cui è abituato.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: