Rivoluzione Real Madrid: Ronaldo e Bale pensano all’addio

Pubblicato il autore: Alessandro Marini Segui

rivoluzione real madrid
A giugno sarà rivoluzione Real Madrid: i due trofei stagionali (Supercoppa Europea e Mondiale per Club), tra l’altro vinti ad agosto e dicembre, non hanno assolutamente soddisfatto il presidente delle Merengues Florentino Perez, che si è convinto a cambiare look alla sua squadra. Il primo a saltare sarà sicuramente Carlo Ancelotti: il tecnico italiano ha fallito gli obiettivi Liga (per la seconda stagione consecutiva) e Champions League; al suo posto pronti Klopp o Rafa Benitez e la rivelazione Unai Emery.

Le grane più importanti per il presidente del Real Madrid, però, sono altre due: Cristiano Ronaldo e Gareth Bale. Il campione portoghese ha manifestato a Perez tutte le perplessità sulla prossima stagione, l’insoddisfazione per la stagione ancora in corso e per la mancata difesa da parte della società dopo lo scandalo, se così possiamo definirlo, della sua festa di compleanno post derby perso con l’Atletico Madrid. La sua volontà è quella di continuare, comunque, nel Real Madrid, ma i club più importanti del mondo sono disposti a fare follie per assicurarsi le sue prestazioni: il Paris Saint Germain non ha mai nascosto l’interesse verso CR7 e non è detto che in estate non faccia recapitare un’offerta shock nella sede del Madrid.
Gareth Bale merita un discorso a parte: l’asso gallese, arrivato due estati fa al Real Madrid per una cifra spaventosa, non è più amato dal pubblico blanco. Le prestazioni a dir poco opache dell’ultimo periodo (vedi semifinale di ritorno contro la Juventus) sono state la goccia che ha fatto traboccare il vaso; non mancano gli acquirenti per Bale: il Manchester United di Glazer è pronto ad offire 120 milioni di euro. Una cifra che potrebbe far vacillare il presidente del Real Madrid.

  •   
  •  
  •  
  •