Birkir Bjarnason potrà rimpiazzare Omar El Kaddouri?

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Birkir Bjarnason potrà rimpiazzare Omar El Kaddouri?

L’ex numero 7 Omar El Kaddouri non è stato riscattato dal Torino e lascia un vuoto al centrocampo granata. La volontà del giocatore è stata quella di provare nuove avventure dopo aver trascorso due stagioni con il Torino e quindi la dirigenza granata non ha esercitato il diritto di riscatto. Bisognerà trovare un degno sostituto del marocchino, perché gli ultimi acquisti non sembrano all’altezza, sia dal punto di vista tecnico che di fantasia. Come scrive Matteo Gabiano su Toro News, la partenza del trequartista lascia un grande vuoto al centrocampo granata.
Nonostante il rendimento discontinuo, El Kaddouri è stato un elemento determinante per l’imprevedibilità della manovra di gioco, la capacità tecnica e la velocità della squadra, tanto da effettuare otto passaggi decisivi nella passata stagione calcistica. L’ultimo colpo del mercato granata è stato Birkir Bjarnason, che sarà sicuramente in grado di dare un ottimo contributo al centrocampo ma forse non potrà sostituire El Kaddouri. Recentemente è stato acquistato anche il ghanese Afriyie Acquah, ma nel lui ne Marco Benassi, preso a titolo definitivo il 25 giugno scorso, hanno le capacità tecniche di El Kaddouri.

L’islandese Birkir Bjarnason, classe 1988, è stato acquistato con un contratto triennale dal Pescara e riceverà uno stipendio di 400mila euro a stagione; lunedì prossimo effettuerà le visite mediche ed è il primo giocatore di nazionalità islandese a giocare nel Torino. Ha iniziato la carriera nelle giovanili del Viking per passare in prima squadra nel 2003. Dalla stagione 2012-2013 ha giocato nel Pescara e nella Sampdoria e complessivamente in carriera ha disputato 214 partite segnando 33 reti.
Fa parte della nazionale islandese sin dalla under 17 nel 2004 e dal 2010 con l’Islanda ha giocato 38 volte segnando 6 gol. L’addio di Omar El Kaddouri ha spiazzato tutti e un’altra alternativa possibile a Birkir Bjarnason potrebbe essere quella di piazzare altri colpi di mercato per rinforzare degnamente il centrocampo granata. Nomi possibili sono ad esempio Carlos Carbonero o Bruno Fernandes, che hanno caratteristiche simili e non porterebbero ad una rivoluzione della mediana e della filosofia di gioco.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: