Inter, al “tradimento” di Mihajlovic si risponde con l’affondo su due ex rossoneri

Pubblicato il autore: Carlo Perigli Segui

interContinuano le manovre di mercato dell’Inter, con Ausilio impegnato a dare a Mancini una squadra già formata al rientro dalle vacanze. Dopo aver tracciato le prime piste per quanto riguarda difesa e centrocampo, il d.s. nerazzurro sposta le sue attenzioni sul settore offensivo, alla ricerca di una seconda punta duttile e di qualità, che possa adattarsi ad eventuali cambi di modulo. Dato curioso, due dei tre nomi su cui l’Inter sta puntando nelle ultime ore hanno già giocato a Milano, ma con la casacca rossonera. Un semplice caso, o una “ripicca” per l’oramai prossimo ingaggio di Mihajlovic da parte della società rossonera?

INTER: IDEA SAPONARA, MA C’È DA BATTERE LA CONCORRENZA GIALLOROSSA

Riscattato dal Milan per 5 milioni, difficilmente Saponara rimarrà ancora a lungo in Toscana. Ausilio avrebbe già allacciato i primi contatti con il d.s. dei toscani Carli, sperando che ormai non sia troppo tardi. Sul talento di Forlì si è difatti già mossa ormai da tempo la Roma, che ha avuto modo di sondare il terreno nell’ambito della cessione in prestito del giovane portiere Skorupski. Il testa a testa è ormai partito, ma l‘Inter dovrà essere decisamente essere convincente per riportare a Milano, ma sulla sponda opposta dei Navigli, il talentuoso trequartista

INTER: PIACE AUBAMEYANG, MA AL DORTMUND NON INTERESSA

Se la parola d’ordine di questo mercato è rappresentata dalla duttilità dei giocatori richiesti da Mancini, in cima alla lista dei desideri non può che esserci Pierre Emerick- Aubameyang, 26enne attaccante del Borussia Dortmund. Ottimo sia come seconda punta che come esterno, l’attaccante francese naturalizzato gabonese sarebbe la perfetta sintesi tra qualità e adattabilità di cui l’Inter ha bisogno. C’è solo un problema, il Dortmund non sembra intenzionato a venderlo, a meno che qualcuno non bussi alla porta con un’offerta irrinunciabile. Si parla di 40 milioni, più o meno il doppio di quanto il giocatore viene valutato dai nerazzurri. Al momento le distanze sembrano incolmabili, ma il mercato è ancora lungo.

INTER: SPUNTA IL NOME MSAKNI, GIOIELLO TUNISINO DI CASA IN QATAR

Nelle ultime ore è inoltre spuntato il nome di un fantasista semi-sconosciuto, ma del quale gli addetti ai lavori parlano molto bene. Si tratta di Youssef Msakni, 25enne tunisino del Lekhwiya, campionato qatariota. Dribbling felineo ed estremamente duttile – può giocare esterno d’attacco, trequartista e seconda punta – il giocatore potrebbe risultare utile a fronte di tutti i cambiamenti tattici che Mancini potrebbe apportare nel corso della stagione. Il giocatore, il cui prezzo si aggira intorno ai 3 milioni, senza in partenza, come confermato anche dal suo agente. “Youssef è uno dei giocatori più pagati del Qatar (e questa potrebbe non essere una buona notizia, ndr) ed è pronto a fare un notevole sforzo economico per giocare in un grande campionato europeo. Msakni ha un enorme talento e deve giocare con i migliori”.

  •   
  •  
  •  
  •