Inter: Mancini prepara la lista, servono 9 giocatori. Ecco chi sono

Pubblicato il autore: Carlo Perigli Segui

ManciniStagione conclusa, tempo di bilanci e di programmazione in vista del prossimo campionato. L’analisi di Mancini è lucida, se l’Inter vuole migliorare deve trattenere i suoi gioielli e migliorare la rosa con innesti di qualità. “Servono otto-nove giocatori” ha dichiarato il tecnico di Jesi dopo la vittoria di ieri sera. Un mercato importante e impegnativo, a maggior ragione dopo la mancata qualificazione all’Europa League della prossima stagione. La società comunque è già al lavoro per accontentare l’allenatore, nel tentativo di dare a Mancini quel mix di talento ed esperienza che potrebbe far ripartire l’Inter.

INTER, RICOSTRUIRE LA DIFESA È UNA NECESSITÀ

Nell’intervista rilasciata nel prepartita di Inter-Empoli, Mancini era stato chiaro, il mercato dovrà concentrarsi perlopiù sul reparto arretrato, anello debole della squadra in questa stagione. Oltre a Murillo, già prenotato ormai da diversi mesi, il tecnico di Jesi avrebbe fatto il nome di Benatia, ma la trattativa, a sentire le parole di Fassone, sembra praticamente impossibile. A questo punto l’Inter potrebbe virare su Semith Kaya, 24enne difensore del Galatasaray, giocatore particolarmente stimato da Mancini durante l’esperienza in Turchia. Sempre da Istanbul rimbalzano le voci di un interessamento dell’Inter per Alex Telles, che andrebbe a rinforzare la batteria dei terzini.

CENTROCAMPO: UNA ROSA DI NOMI CHE VA OLTRE YAYA TOURÈ

Mancini, sia con le parole che con i fatti, è stato chiaro: a centrocampo serve un giocatore polivalente, in grado di dare sia sostanza che qualità alla linea mediana. Il sogno nel cassetto del tecnico nerazzurro resta sempre Yaya Tourè, ma le difficoltà sorte negli ultimi giorni sembrano aver fatto naufragare la trattativa ancor prima dell’inizio del mercato. Come riporta la Gazzetta dello Sport, in caso di chiusura definitiva, Ausilio sarebbe pronto a tirare fuori una serie di alternative per dare a Mancini il giocatore richiesto. In prima fila ci sarebbero Kondgobia e Thiago Motta, con Allan, Felipe Melo e Lucas Leiva tenuti in caldo qualora le trattative principali non dovessero andare in porto.

ATTACCO: GIUSTO QUALCHE RITOCCO

Il reparto offensivo ripartirà da Mauro Icardi, su questo Mancini è stato categorico anche ieri sera nell’intervista post partita. L’attaccante argentino ha posticipato la data delle vacanze per discutere il rinnovo del contratto, che, salvo sorprese, dovrebbe arrivare a breve. Quasi scontata anche la permanenza di Palacio, il cui rendimento fisico inizia ad essere compromesso dall’avanzare dell’età. L’innesto di almeno un attaccante sembra necessario, anche se, a sentire le indiscrezioni, le manovre di mercato in questo reparto non sembrano ancora partite. Svaniti Eder e Pedro, sul taccuino di Ausilio restano Fekir, Chicharito Hernandez e Jovetic, con gli ultimi due dati per più probabili. Infine, rimane calda la pista che porta a Cuadrado, sul quale sembra particolarmente realistica l’ipotesi di un prestito con diritto di riscatto.

  •   
  •  
  •  
  •