Inter vs Milan, torna di moda Lavezzi!

Pubblicato il autore: Antonio Branciforti Segui

PSG - VALENCE

I duelli sul mercato tra Milan e Inter non finiscono mai. Dopo che la dirigenza rossonera è quasi riuscita a soffiare ai nerazzurri Kondogbia , adesso sta tentando di portare in rossonero El Pocho Lavezzi, obbiettivo dell’Inter.

L’esterno argentino, è stato non solo un giocatore importantissimo e uomo chiave dell’attacco del PSG, ma anche un giocatore carismatico, in grado di cambiare le partite. Galliani ha deciso di puntare su di lui per cercare di formare un tridente da sogno , per rilanciare il Milan in vetta alla classifica del prossimo campionato: Lavezzi – J.Martinez – Menez. Galliani incontrerà certamente la dirigenza del PSG per vedere se ci sono le basi per il trasferimento di Ibrahimovic e qualora non sussistessero le basi per il trasferimento dello svedese, allora Galliani intavolerà una trattativa per Lavezzi, molto più semplice e meno complessa dell’altra, dato che ormai è stato messo sul mercato dai parigini. Il giocatore completerebbe con Menez e El Shaarawy un parco di esterni di primo livello. Ma chissà che nei prossimi giorni magari si possa inserire l’Inter nella trattativa, soprattutto se verrà chiudersi la porta da Perisic, Cuadrado e Jovetic. Nel suo periodo in Francia , Lavezzi ha sfornato grandi prestazioni, artefice di numerose vittorie grazie alla sua grande qualità e alla intelligenza tattica,in  partite, dove i parigini non riuscivano a sbloccare il risultato. Per l’esterno argentino 137 presenze e 32 gol con la maglia del PSG, ma con una grandissima quantità di assist. L’Inter farebbe un grandissimo affare con l’acquisto di Lavezzi, giocatore , le cui caratteristiche mancano al reparto offensivo nerazzurro. Il Milan invece getterebbe le basi per un tridente da sogno. Il costo non proibitivo  (10-15 milioni), l’esperienza della serie A e le sue qualità tecniche indiscusse del giocatore gettano le basi per un grande derby di mercato tra Inter e Milan.

VIDEO GOL LAVEZZI CON IL PSG:

  •   
  •  
  •  
  •