Juve via Tevez, a chi la maglia numero 10? Ecco i possibili eredi

Pubblicato il autore: Francesco Mattei Segui

10_GN

Da Sivori a Platini, passando per Baggio, Del Piero, Tevez fino ad arrivare a…Dybala, Morata, magari Mandzukic. Qualcosa non torna. La partenza ormai quasi certa di Carlitos, oltre a lasciare una voragine dal punto di vista tattico, tecnico e caratteriale, apre la questione “maglia numero 10”. Chi la indosserà dopo l’Apache? Chi sarà in grado di reggere la pressione e non deludere le aspettative di una casacca tanto importante? Il mercato bianconero, attualmente, non consente di individuare un successore capace di accendere l’entusiasmo del popolo juventino.

La 10 a Dybala?

Sprazzi di talento cristallino, lampi di un sicuro avvenire. Altrettanta incertezza sul grande salto che lo attende. Per caratteristiche, sarebbe il più adatto in rosa. Argentino come Sivori e Tevez, fantasia e classe da vendere, dribbling e genialità fuori dal comune. Basterà?

Marchisio e Vidal? Come Capello e Marocchi

Qualcuno ricorda che Fabio Capello e Giancarlo Marocchi hanno indossato la prestigiosa maglia numero 10 della Juventus? Io, personalmente, sono dovuto andare a rivedere gli almanacchi per averne la certezza. Ovvio che la 10 a un centrocampista, per quanto decisivo come lo sono Marchisio e Vidal, non accende l’entusiasmo del tifoso. Per la sua storia di torinese doc e juventino da sempre, Marchisio potrebbe essere un papabile alla fascia di capitano ma non il nuovo numero dieci.

Un 10 brasiliano, perchè no?

Sono uno dei tanti che, subito dopo l’acquisto di Tevez e la scelta della società di affidargli la 10, ha storto il naso. Dopo l’era Del Piero avevo l’impressione che l’argentino “panchinaro” del City non fosse all’altezza. Sono stato piacevolmente smentito dai fatti. Oggi la storia potrebbe ripetersi, passando da un argentino a un brasiliano. Allegri vuole Oscar del Chelsea, uno che in termini di qualità, classe e fantasia non ha nulla da invidiare agli illustri predecessori. Ricorderete proprio la doppietta rifilata alla Juve nella stagione 2012-13 in Champions League. Strepitoso il secondo gol: stop a seguire e destro a giro (a proposito se non sei capace di tirare a giro sul secondo palo non meriti la maglia numero 10, in nessun top club!) che fulmina un Buffon incolpevole. Ecco, Oscar potrebbe essere un degno erede, uno alla Baggio, alla Del Piero, uno coi numeri! Anzi col numero…10!

  •   
  •  
  •  
  •