Laporta, dopo Pogba altri “strani” pensieri per un super Barcellona

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

barcellona,laporta,spagna,real

Si infiamma la  ” campagna” per le prossime elezioni presidenziali del Barcellona, previste per il 18 luglio prossimo. Il candidato più temibile per l’attuale presidente del club catalano Josep Maria Bartomeu, l’avvocato e già presidente del Barca Joan Laporta, ha rilasciato alcune dichiarazioni che lasciano spazio a pensieri d’ “onnipotenza” per la formazione spagnola. Dopo aver ” promesso” al Barcellona il centrocampista della Juventus Paul Pogba in caso di sua elezione Laporta ha parlato anche di altri grandissimi calciatori nei confronti dei quali la sua attuale stima ed ammirazione potrebbe trasformarsi in futuro in deciso interesse. Ed a ” tremare” sono i tifosi del Real Madrid visto che Laporta ha tirato in ballo ben tre calciatori blancos.  Laporta ha ammesso di avere un debole nei confronti di Sergio Ramos, Raphael Varane ed Isco, tre pedine di spicco dello scacchiere del Real Madrid. ” Per le qualità che riescono a mettere in campo – ha dichiarato Laporta – sono tre giocatori fantastici che ammiro.  Son grandi giocatori ma attualmente rivali”. Il Barcellona, qualunque sia l’esito delle elezioni presidenziali, dovrà attendere il gennaio del 2016 prima di poter riavviare le operazioni, in entrata ed in uscita, di mercato.  Al momento quello di Laporta  è destinato a rimanere soltanto un sogno ma chissà se nei prossimi sei mesi qualcosa potrà cambiare. Specialmente per quanto riguarda il futuro di Sergio Ramos, il cui contratto scadrà nel giugno del 2017 e che ad oggi non sembra essere più ( Benitez ha chiesto insistentemente Bonucci) così fondamentale per gli equilibri del Real.

  •   
  •  
  •  
  •