Tra acquisti e cessioni ecco la formazione Inter 2015-16

Pubblicato il autore: Alberto Tuzi Segui

Mauro-Icardi-gol-numero-22-400x260

Continua il ciclone di notizie intorno al mercato Inter. Le ultime di giornata danno nell’ordine: fatto l’affare con il Marsiglia per portare Gianelli Imbula in nerazzurro, con l’accordo raggiunto sul prestito con obbligo di riscatto; fatto anche l’affare Zukanovic con il Chievo, con l’Inter che acquista un buon terzino in contemporanea con la cessione di Schelotto, inserito nella trattativa come scambio più conguaglio di 1 milione di euro; in stand-by invece le trattative per Salah, Perisic e  Montoya, che vedono però i nerazzurri sempre in primissimo piano. Di pari passo vanno avanti le notizie sulle probabili cessioni in casa Inter: nuovi indiziati ora anche Santon e Shaqiri, arrivati solo nello scorso mercato invernale, che vanno ad aggiungersi al sempre discusso Guarin e all’indiziato “storico” Mateo Kovacic. A tutto ciò vanno aggiunti poi gli acquisti noti del mercato Inter, con Murillo, Miranda e Kondogbia pronti a rivoluzionare l’undici iniziale affidato a Roberto Mancini.

Perciò a questo punto in mezzo alle voci di mercato si comincia ad ipotizzare quale sarà la probabile formazione Inter stagione 2015-16. Sin dal suo secondo insediamento, mister Mancini ha provato a far giocare la squadra con un  4-2-3-1 di moderna concezione, che dalla cintola in sù prevede un centrocampo forte fisicamente e dinamico, in grado di reggere l’urto per la difesa e supportare il reparto avanzato nelle ripartenze. La passata stagione i risultati del tecnico jesino non sono stati esaltanti, ma l’idea di base resta sempre quella, cambiando però gran parte degli interpreti.Partendo dalla difesa, il rinnovo del contratto ha spento le voci su una possibile cessione di Samir Handanovic, riconfermato in porta quindi. Davanti a lui però cambiano i volti dei 4 difensori, a partire dai centrali: Miranda e Murillo al momento sembrano in chiaro vantaggio rispetto a Ranocchia e Juan Jesus, screditati dai tifosi dopo diversi errori nelle tre stagioni passate. Relegati quindi in panchina al pari di Vidic. Ancora in fase di costruzione invece la coppia dei terzini: l’acquisto di Zukanovic sarebbe solo il primo tassello. Il bosniaco è l’antipasto a colpi importanti come Montoya dal Barcellona o Filipe Luis dal Chelsea. Da definire però la situazione di Santon che sulla carta è l’unico confermato della travagliata stagione 2014-15, almeno stando ai tifosi; è arrivato forse invece il tempo dei saluti per Nagatomo, al pari di Jonathan già svincolato.

Ma è a centrocampo che Mancini vuole costruire il punto di forza della formazione Inter della prossima stagione. Sulla mediana al momento al fianco di Geoffrey Kondogbia partirebbe Marcelo Brozovic, altro acquisto della scorsa sessione di mercato invernale ancora però tutto da decifrare. Con Medel pronto a subentrare dalla panchina, i prossimi giorni ci diranno del futuro di Fredy Guarin e Mateo Kovacic. Tramontate le piste Felipe Melo e Thiago Motta il sogno resta, nemmeno a dirlo e forse nemmeno troppo lontano dal realizzarsi è Gianelli Imbula: il centrocampista dell’OM andrebbe a formare con Kondogbia una coppia di tutto rispetto, fisicamente potentissima e promettente anche dal punto di vista tecnico/tattico. Nomi caldi anche sulla trequarti, reparto dove forse regna l’incertezza più assoluta in questo mercato Inter, per fortuna in termini positivi vista l’abbondanza di nomi nella rosa e di trattative accostate ai nerazzurri. Sulla carta per ora l’unico certo del posto è Hernanes, ma solo perchè sugli altri nomi ci sono molti dubbi. Sulle fasce gli obbiettivi dichiarati sono Salah per il quale si prospetta un lungo braccio di ferro non solo con la Fiorentina, e Perisic; resta sempre viva la pista per Jovetic, mentre bisognerà capire a questo punto quale sarà il destino di Xherdan Shaqiri, per il quale lo Stoke City sembra abbia presentato un’offerta di 12,5 milioni di euro. Con Palacio riserva di lusso, ruolo forse più congeniale ora al Trenza considerati i  33 anni dell’argentino, l’unico ruolo certo in casa per ora è quello del terminale offensivo, con Mauro Icardi pronto a caricarsi sulle spalle il peso dell’attacco nerazzurro e l’Inter pronta a respingere tutte le offerte pervenute sul giovane attaccante.

Quindi ricapitolando questa al momento la formazione Inter (in grassetto i nuovi acquisti):

Handanovic; Murillo, Miranda, Nagatomo, Santon; Kondogbia, Brozovic; Hernanes, Shaquiri, Palacio; Icardi.

Questa invece quella che potrebbe essere la probabile formazione Inter 2015-16 considerando le trattative in corso (in maiuscolo):

Handanovic; Murillo, Miranda, MONTOYA (FILIPE LUIS), Santon; Kondogbia, IMBULA; Hernanes (Kovacic), SALAH (PERISIC), Shaqiri (JOVETIC); Icardi.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: